Pagina 3 di 55 PrimaPrima 123451353 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 550

Discussione: Tralicci, sistemi radianti e trasmettitori: funzionamento di un ripetitore...


  1. #21
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di areggio
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    reggio emilia
    Messaggi
    17,070

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elettt
    Sei sicuro? Sicuro sicuro???

    Eppure i tralicci irradianti esistono...anche se un po passati di moda. Vediamo chi ci arriva prima....
    oh...io non ho partecipato al quiz perchè ero fuori città...
    Fra l'altro quando qualcuno anni fa alla radio aveva lanciato l'idea di trasmettere ad onde medie mi ero anche studiato la faccenda...poi non si è fatto, ma comunque, come mi ha detto anche Tuner una volta, a livello locale più semplice sarebbe stata una filare...



  2. #22
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di elettt
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Pianoro (Bo)
    Messaggi
    8,798

    Predefinito

    Vedo che siete preparati
    I grandi impianti a onde medie Rai sono (ormai erano..) a traliccio irradiante, per chi conosce la zona in provincia di Bologna ne esistevano due altissimi, al momento ne è rimasto uno solo e presto anche quello verrà smantellato.
    Ricordo il racconto di chi ci aveva lavorato anche solo alla riverniciatura o al cambio lampadine di segnalazione, si portava il pranzo "al sacco" per non scendere, altrimenti tra tempo e fatica era una bella gara...



  3. #23
    Digital-Forum Silver Master L'avatar di miram
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Sesto Calende (VA)
    Messaggi
    2,063
    Sesto Calende [VA] PNC IV, VLC V Qui si vede Tutto!
    LG50PK250; MySkyHD DK, HT Marantz5004, 2X Magnepan MG12, 4X Monitor ONE, SUB David250, GalloAcustic, PC HT, LG RH277, RF Sky, Rega Planar 2, Finale Autocostruito Classe A 2x25W. Sono un hobbysta...



  4. #24
    Digital-Forum Senior Master L'avatar di pipione
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,797

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Corry744
    Ok mah visto che si sta trattando del traliccio irradiante un brevissimo cenno o esempio anche sulle cabine e sulla disposizione per vari i canali (anche se per questi ultimi dove non sono assegnate le relative frequenze potrebbe cambiare il discorso da zona a zona) non sarebbe male, anche in via sommaria già sarebbe sufficiente, visto che credo che anche questo argomento sarebbe correlato e collegato se puoi ce lo spieghi.
    Ho parlato precedentemente della funzione che svolgono le antenne, la loro disposizione sul traliccio sia per il diagramma orizzontale che per il diagramma verticale.

    Vediamo ora di parlare, almeno sommariamente, della funzione che svolge il vero e proprio trasmettitore ubicato in cabinet o shelter per i piccoli ripetitori; ma per i grandi molte volte non basta un palazzo di due o tre piani! Almeno in RaiWay.

    Naturalmente accennerò solo ai piccoli ripetitori. Per poter affrontare l'argomento dei grandi trasmettitori ci vorrebbe molto tempo e andrebbe fatto per gradi.

    Dunque, cosa serve per alimentare le antenne su quel traliccio? Occorre prima di tutto un ricevitore e poi un trasmettitore, un diplexer e i cavi che salgono in antenna sul traliccio.

    Naturalmente in un piccolo ripetitore, mettiamo che sia in DVB-T/SFN , occorre almeno un ricevitore sat, che riceva dal transponder il mux corrispondente al mux che deve trasmettere e non altro. Perchè?

    Essendo il nostro trasmettitore in configurazione SFN occorre che i segnali in ricezione siano ben sincronizzati con l'intera rete dei ricevitori degli altri ripetitori. Al momento solo la rete satellitare, in ricezione nei piccoli ripetitori,ha questa prerogativa.

    Per i piccoli ripetitori la rete terrestre (costituita da ponti in SDH) non è accessibile. Questa lo è solo per i grandi trasmettitori dove arrivano e partono connessioni in SDH che costituiscono le grandi dorsali (Tirrenica, Adriatica, Asse TO-MI-VE al Nord e al Sud le dorsali che alimentano la Sicilia e la Sardegna).

    Una volta ricevuto il transport stream dal sat questo deve andare a modularmi in COFDM il segnale in uscita in IF (Intermediate frequency) per poi andare finalmente, prima ad un pilota e poi al trasmettitore vero e proprio dove esce la RF (Radio Frequency).

    Attorno a questo schema gravitano altri blocchi, tipo il sistema di ricezione GPS che dà un riferimento in frequenza di 10 Mhz e un clock di 1 pps (pulse per second) per mettere al passo lo stream ricevuto dal sat in maniera più fine.

    Di seguito c'è l'SFN Adapter col suo MIP inserter che servono essenzialmente per regolare i ritardi sul Tx in modo da fare in modo che tutti i Tx partono nello stesso istante e per regolare lungo la catena i vari ritardi in modo che i vari segnali trasmessi rientrino nell'intervallo di guardia dei ricevitori che fanno parte dell'area di servizio del ripetitore. (E qui mi aspetto molte domande perchè l'argomento come al solito è hot e forse non è bastato 3750 a chiarirlo in tutto e per tutto).

    Se il ripetitore è un DVB-T MFN occorre avere come ingresso un ricevitore normale DVB-T (non è necessario la source sat in questo caso) e alimentare con questo il Modulatore COFDM e seguire poi la stessa trafila di prima. Senza però il GPS System poichè il trasmettitore non trasmette in SFN.

    Ci sarebbero molti altri blocchi ma ne riparleremo in seguito!!
    Ultima modifica di pipione; 03-08-11 alle 23:06
    La felicità è conoscere e meravigliarsi (J.J.Cousteau )



  5. #25
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di elettt
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Pianoro (Bo)
    Messaggi
    8,798

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da miram
    Esatto!



  6. #26
    L'avatar di ALE89
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Prov.Alessandria
    Messaggi
    97,225

    Predefinito

    Molti interessante tutto ciò
    Ricevo: 21-22-23-24-25-26-29*-30*-31-32*-33*-34-36*-37*-38-39*-40*-44-45*-47-48-49-50-51*-52-53-55-56-57-59-60
    Bitrate Canali TV: QUI Riconfig.Mux DTT QUI DAB Digital Radio Pure One Mini II + Digital Radio Majestic 841
    DTT: ThomsonDTI3000+TS7900HD+ICANT280 TivùSat: ADBICan1850s+CT4100Plus+TVLG32LF580V SAT: Hotbird 13 (TivùSat) + Astra 19.2
    Alessandria Digitale



  7. #27
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di Corry744
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Civitavecchia (Roma)
    Messaggi
    17,014

    Predefinito

    Ok grazie pipione per la spiegazione sei stato molto preciso e dettagliato, chi non essendo tecnico del settore come me credo che non ci capirà molto, ma una vaga idea almeno me la sono fatta.
    Assenze di segnale: Mux da M.Paradiso/M.Argentario: vedere link sottostante.
    https://sites.google.com/site/letvdicivitavecchia/ https://sites.google.com/site/litaliaindigitale/



  8. #28
    Digital-Forum Senior Master L'avatar di pipione
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,797

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Corry744
    Ok grazie pipione per la spiegazione sei stato molto preciso e dettagliato, chi non essendo tecnico del settore come me credo che non ci capirà molto, ma una vaga idea almeno me la sono fatta.


    Continuamo il nostro discorso sui ripetitori con altri dettagli che chiariscono l'argomento.

    Ricapitoliamo ciò che ho detto precedentemente: avevo detto che "Naturalmente in un piccolo ripetitore, mettiamo che sia in DVB-T/SFN , occorre almeno un ricevitore sat, che riceva dal transponder il mux corrispondente al mux che deve trasmettere e non altro." Non è proprio esatto. Ed ora vediamo il perchè.

    Diciamo che dal sat Eutelsat AB3 a 5° (non HotBird a 13°) arrivano due segnali da due transponder x e y per la trasmissione in DVB-S2 di 4 Mux DTT di RayWay in configurazione SFN. Naturalmente questi, precedentemente, sono stati impacchettati in tale configurazione, diciamo a Roma, spediti a Milano e tramite fibra ottica mandati sia a Parigi che a Madrid per l'uplink di Globecast il carrier del progetto.

    http://www.broadcast.it/index.php?op...sk=view&id=182

    Tutte le postazioni DTT sono alimentate con questi segnali sin dal 2009.

    Dunque in postazione ci devono essere almeno due ricevitori sat per ricevere questi 4 Mux DTT e con questi alimentare tramite i corrispondenti Transport Stream il modulatore COFDM del ripetitore DTT.

    Naturalmente ci sono delle varianti a questo schema: si possono decodificare al livello di video i vari Mux per poi ricodificare con degli encoder MPEG-2 in modo da multiplexare nuovamente un nuovo Transport Stream che modula in IF (a 44 o 36 Mhz) il sistema COFDM del DTT.

    Tale possibilità viene impiegata quando si ha necessità di inserire (drop) un contributo al volo o ricavarsi un programma per qualche necessità. In tali casi occorre prima demodulare completamente il Mux sino al livello di video per poi fare il drop in del contributo video o il drop out del programma di interesse.

    Una volta che ho a disposizione l'IF del segnale COFDM (44 o 36 Mhz) con questo vado a modulare e convertire in RF (sia in banda VHF che in banda UHF) il segnale nel Driver Subassembly(il Pilota).

    Il quale dà la necessaria potenza RF per "pilotare", appunto, gli stadi veri e propri del Trasmettitore RF.

    Quest'ultimo infine dà, la necessaria potenza RF da convogliare nel sistema di antenne tramite il diplexer o filtro combinatore.

    Ma di questo ne parleremo un'altra volta.
    La felicità è conoscere e meravigliarsi (J.J.Cousteau )



  9. #29
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di Foxbat
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Località
    Caput Mundi
    Messaggi
    5,000

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pipione
    Diciamo che dal sat Eutelsat AB3 a 5° (non HotBird a 13°) arrivano due segnali da due transponder x e y per la trasmissione in DVB-S2 di 4 Mux DTT di RayWay in configurazione SFN. Naturalmente questi, precedentemente, sono stati impacchettati in tale configurazione, diciamo a Roma, spediti a Milano e tramite fibra ottica mandati sia a Parigi che a Madrid per l'uplink di Globecast il carrier del progetto.

    http://www.broadcast.it/index.php?op...sk=view&id=182

    Tutte le postazioni DTT sono alimentate con questi segnali sin dal 2009.
    visto che sei entrato in questo argomento:

    nel link che hai segnalato che tra l'altro avevo già postato io in un altro thread se vuoi lo cerco ma questo non ha nessuna importanza, c'è anche scritto:

    Entro la prima metà del 2009 si passerà alla seconda fase:GlobeCast installerà e opererà una stazione fissa di uplink presso la sede RAI di Roma – Saxa Rubra che provvederà a trasmettere i segnali direttamente sulla capacità fornita da GlobeCast su Eutelsat Atlantic Bird

    siamo nella seconda metà del 2011 non sai se ora l'uplink ora viene fatto come sarebbe logico direttamenta da Saxa Rubra? scrivo questo perchè in origine sui tetti dellla sede di saxa rubra c' erano 3 paraboloni da 6 ? mt. ora ce ne sono 4, anche se a dire la verità l'ultimo aggiunto mi sembra puntato su HotBird potrebbero aver riorientato uno degli altri 3? o uno degli altri 3 era già puntato sui 5°W ?
    un altra cosa sappiamo tutti che questi mux DTT sono "blindati" e non ricevibili dai normali decoder consumer, ma perchè quelli Mediaset ugualmente "blindati" sono segnalati sui vari siti tipo Lyngsat Kingofsat Flysat mentre se non mi sbaglio quelli RAI no?
    Ultima modifica di Foxbat; 05-08-11 alle 00:28
    Parabole: Channel Master 120cm.- feedhorn originale - LNB flangiato MTI Twin C.120 - attuatore Manhattan (by Venture) 18" - 75°E 45°W - 85cm.19°E - 80cm. 5°W - Ricevitori: Edision argus pingulux plus - GEOSATpro MICRO HD - DVB M5 S2 - analogue Pace MSS 1034 GP (used only as positioner) - TBS 5922 SE - Feed Hunter since 1992.



  10. #30
    Digital-Forum Senior
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    275

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da elettt
    Vedo che siete preparati
    I grandi impianti a onde medie Rai sono (ormai erano..) a traliccio irradiante, per chi conosce la zona in provincia di Bologna ne esistevano due altissimi, al momento ne è rimasto uno solo e presto anche quello verrà smantellato.
    Ricordo il racconto di chi ci aveva lavorato anche solo alla riverniciatura o al cambio lampadine di segnalazione, si portava il pranzo "al sacco" per non scendere, altrimenti tra tempo e fatica era una bella gara...
    E il sito di Pomezia - Santa Palomba (RM) ???







Pagina 3 di 55 PrimaPrima 123451353 ... UltimaUltima




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato