Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Oliver Twist


  1. #1
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,663

    Predefinito Oliver Twist



    Guardate Barney Clark e rivedete il piccolo Roman Polanski nella Polonia in guerra: il volto di questo dodicenne inglese rende il pensiero di un'evidenza mostruosa. Se Wladyslaw Szpilman era un personaggio nell'ennesimo film sull'olocausto, Oliver Twist è il ragazzo buono nell'ennesima trasposizione del romanzo e paradossalmente potrebbe finire per essere così facilmente etichettato, assieme al pregevole film di "mestiere" magari inserito fra i tanti remake del momento (obbligatorio il paragone col predecessore di David Lean del '48). Ed il mestiere c'è tutto, del migliore: Polanski è soffice e classico, in modo sempre curatissimo ed attento ai particolari, procede seguendo fedelmente la storia e regalando momenti registicamente sublimi (la camera dentro la carrozza che punta sul patibolo in preparazione nel finale fa rabbrividire quella che si alza sulle rovine del ghetto) perfettamente sottolineati da musiche (Rachel Portman), costumi (Anna B. Sheppard), scenografia (Allan Starski) e fotografia (Pawel Edelman). Ma la sola somiglianza del giovane protagonista parla di ben più, di molto più sottile che non il tocco delle dita su di un pianoforte: parla silenzioso come Polanski che si nasconde dicendo di aver voluto fare solo un film per bambini. Non credetegli... Menzione obbligatoria per il Fagin di Ben Kingsley, sotto il trucco di Michele Baylis.

    Voto: ****
    Ultima modifica di gahan; 19-03-06 alle 11:46



  2. #2
    Digital-Forum Master
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    815

    Predefinito

    Mi fa un certo effetto sentire, nelle interviste, Polanski che parla di questo film un po' come se fosse un "miglioramento" rispetto alla versione di David Lean.
    E non perchè il film di Lean sia in assoluto insuperabile (tutto è perfettibile), ma perchè non è proprio il caso di questo film.... che dal film di Lean ha copiato (letteralmente copiato, chi l'ha visto sa di cosa parlo) moltissimo, dall'iconografia alla rappresentazione dei personaggi, senza però avere la fantasia, l'atmosfera, il mistero, i chiaroscuri, l'inventiva cinematografica del film di Lean.

    L'invenzione cinematografica è proprio la cosa che mi sembra mancare più di tutto; ho avuto la precisa sensazione di trovarmi davanti ad un film realizzato per la televisione.
    *1/2

    PS: al film di Polanski manca inoltre un comprimario della classe di Alec Guinness... non è poco.
    Ultima modifica di andag; 09-10-06 alle 10:10



  3. #3
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,663

    Predefinito

    La classe ce l'ha Ben.



  4. #4
    Digital-Forum Master
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    815

    Predefinito

    su dai, non scherziamo, sto parlando di Alec Guinness... comunque quello l'ho aggiunto come pensiero terdivo, se vuoi fa pure finta che non l'abbia scritto... non è certo quello il problema del film



  5. #5
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di luchinho
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    la città del palladio
    Messaggi
    4,572

    Predefinito

    Bello. ****



  6. #6
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di alex86
    Data Registrazione
    Apr 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    23,795

    Predefinito

    Già, molto bello
    ****



  7. #7
    L'avatar di Papu
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Langhe CN Piedmont
    Messaggi
    51,316

    Predefinito

    Bellissimo!
    ****
    Parabola 95 (100x90) mot. Powertech DG380 75°E << 45°W .
    Mio impianto, dispositivi e abbonamenti



  8. #8
    Digital-Forum Silver Master L'avatar di gig60
    Data Registrazione
    Jul 2004
    Località
    Provincia di Treviso
    Messaggi
    3,039

    Predefinito

    E' piaciuto anche a me....



  9. #9
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    1,663

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da andag
    Mi fa un certo effetto sentire, nelle interviste, Polanski che parla di questo film un po' come se fosse un "miglioramento" rispetto alla versione di David Lean.
    E non perchè il film di Lean sia in assoluto insuperabile (tutto è perfettibile), ma perchè non è proprio il caso di questo film.... che dal film di Lean ha copiato (letteralmente copiato, chi l'ha visto sa di cosa parlo) moltissimo, dall'iconografia alla rappresentazione dei personaggi, senza però avere la fantasia, l'atmosfera, il mistero, i chiaroscuri, l'inventiva cinematografica del film di Lean.
    L'invenzione cinematografica è proprio la cosa che mi sembra mancare più di tutto; ho avuto la precisa sensazione di trovarmi davanti ad un film realizzato per la televisione.
    Beh, questa roba del film tv l'ho letta da qualche parte; però non riesco a capire come si possa portarla seriamente avanti: per me a livello registico questo ha la stessa dignità che aveva Il pianista... Comunque hai certamente ragione: questo è se vogliamo una "fotocopia" (io direi "tributo a", ma ho capito da tempo che a te la categoria del tributo non piace molto: un tributo è solo scopiazzatura) del film di Lean. Però (e non ho letto o non ricordo le interviste nelle quali Polanski dice di aver "migliorato") non è una fotocopia inutile: Polanski dimostra calore umano e personale verso la storia, e mi pare si veda che il film è suo. Insomma mi pare abbia costruito un significato e sfumature nuovi attorno al film.



  10. #10
    Digital-Forum Master
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    815

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gahan
    Beh, questa roba del film tv l'ho letta da qualche parte;
    per parte mia non l'avevo vista da nessuna parte, è tutto un pensiero 100% frutto della mia testolina... secondo me vale un po' quello che stiamo dicendo di Cinderella man: assenza di invenzione cinematografica, inquadrature un po' banalotte, tutto congiura a quell'effetto, secondo me.

    Citazione Originariamente Scritto da gahan
    Comunque hai certamente ragione: questo è se vogliamo una "fotocopia" (io direi "tributo a" [...]) del film di Lean.
    mi fa piacere che tu lo scriva. Dì la verità, ti sei preso il tempo di andare a (ri)vedere l'originale?
    Il problema di questa "fotocopia" è che anche come fotocopia non mi sembra riuscita: prendi la scena in cui Oliver lascia la casa del becchino: tutta l'atmosfera dell'originale, dov'è finita? Perchè, se è un tributo, non si è cercato di mantenere la magia del film originale, il cui nocciolo sostanzialmente è quello di presentare un mondo degli adulti percepito come ingigantito, misterioso e inquietante dagli occhi di un bambino?


    Citazione Originariamente Scritto da gahan
    Però (e non ho letto o non ricordo le interviste nelle quali Polanski dice di aver "migliorato")
    E' nello speciale trasmesso da Sky in occasione del passaggio del film. Dice, diciamo pure si vanta, di avere dato nuovo spessore ai personaggi, ad esempio (secondo lui) il protagonista non è più il personaggio lacrimevole del film di Lean... ed altre amenità assortite





Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato