Pagina 169 di 170 PrimaPrima ... 69119159167168169170 UltimaUltima
Risultati da 1,681 a 1,690 di 1697

Discussione: Riassegnazione Frequenze TV Locali Nordest/Adriatico Vs. Slovenia-Croazia


  1. #1681
    Digital-Forum Silver Master L'avatar di Jump_PN
    Data Registrazione
    Oct 2010
    LocalitÓ
    Cordenons - Pordenone - FVG - JN65IX
    Messaggi
    2,708

    Predefinito

    DVBT: QTH (PN): Antenne: FR-45F Log su Castaldia/Gaiardin, FR BLV6F VHF su Monte Venda, FR BLU-10HD su Monte Nanos/Trstelj/Učka
    DAB: QTH (PN) FR-DAB RTL-SDR Linux Mux: Slovenia DAB+ R1 (10D), OIV DEMO (11C), EuroDab Italia (12A), * DAB Italia * (12C), DAB+ RAI (12D)



  2. #1682



  3. #1683
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,278

    Predefinito

    Milazzo puoi cortesemente riassumere?



  4. #1684
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    3,298

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da godai75 Visualizza Messaggio
    Milazzo puoi cortesemente riassumere?
    Entro giovedý dovrei farcela, ma leggendo ho notato che per le regioni adriatiche potrebbero prospettarsi giÓ tra poche settimane delle novitÓ.
    La Croazia starÓ incrociando le dita



  5. #1685
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    1,278

    Predefinito

    Si per le adriatiche cambia ma,se decidono di rottamare mentre lItalia ha garantito che per il 30 marzo comunichera le frequenze che si libereranno all Europa e in particolar modo alla Croazia
    Un po azzardata la cosa



  6. #1686
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    3,298

    Predefinito

    Riassunto dal RSPG di Bruxelles del 5 Febbraio che riguarda problemi TV e radio

    (Per il coordinamento transfrontaliero in vista del 5G: https://www.digital-forum.it/showthr...=1#post6442933)


    Il RSPG (Radio Spectrum Policy Group) si Ŕ riunito il 21 Gennaio a Roma.

    Per quanto riguarda le interferenze televisive, l'Italia continua ad avere problemi solamente con la Croazia sempre sulle frequenze UHF 21, 39, 41, 45 e 51.

    Tutti questi canali sono utilizzati dalle emittenti locali italiane e l'interferenza cesserÓ quando quest'ultime spegneranno, in conformitÓ al piano di transizione.
    Tuttavia, l'Italia sta studiando la riduzione dei disturbi su tutte le frequenze interferite:

    UHF 21 (65/78 dBÁv/m di interferenza misurata): l'emittente coinvolta ha ridotto la potenza di 6 dB. PoichÚ ci˛ non Ŕ sufficiente, l'Italia sta studiando un altro progetto;

    UHF 39 (interferenza misurata 59/65 dBÁv/m): il ministero Ŕ in attesa della bozza di un progetto e ha recentemente inviato un promemoria all'emittente;

    UHF 41 (fino a 70 dBÁv/m di interferenza misurata): un nuovo progetto Ŕ stato applicato durante il periodo estivo del 2019 (nessun dettaglio disponibile) e l'Italia ha chiesto alla Croazia nuove misurazioni;

    UHF 45 (53 dBÁv/m di interferenza misurata): la simulazione italiana non ha mostrato nessun disturbo, il trasmettitore si trova fuori dell'area di coordinamento (Campania). Nessuna azione Ŕ stata avviata.

    ╚ stata aggiornata la seguente tabella:

    Assegnazioni Canale Operatore Impianto presunto Provincia Regione provenienza interferente Osservazioni
    D05 39 Video Tolentino Montefalcone e Colbuccaro MC Marche Sud un nuovo progetto Ŕ stato richiesto, Ŕ stato mandato un promemoria il 14 Gennaio 2020
    D07 21 TV7 Tele Norba Pomarico MT Basilicata Ŕ stato ridotto di 6dB, il 14 Gennaio 2020 un nuovo progetto Ŕ stato richiesto
    D07 21 Rete Sole Monte Subasio PG Umbria tutti i punti di prova sono rispettati
    D07 45 Media TV Camposauro BN Campania tutti i punti di prova sono rispettati
    D08 41 Tele Venezia Monte Madonna PD Veneto un nuovo progetto Ŕ stato approvato il 12 Marzo 2019
    D08 41 TVP Italia Forte Montagnolo / Monte Conero AN Marche Nord un nuovo progetto Ŕ stato approvato il 23 Luglio 2019
    D08 41 Tele Capri Camposauro BN Campania tutti i punti di prova sono rispettati
    D09 45 Tele Libera Cassano Roseto Capo Spulico CS Calabria tutti i punti di prova sono rispettati

    Per la frequenza UHF 51 (San Marino), l'Italia non ha ricevuto le informazioni dettagliate richieste da San Marino sulle caratteristiche delle stazioni nel territorio italiano. L'interferenza sarÓ risolta alla fine del 2021 con la transizione delle trasmissioni al di sotto dei 694 MHz.

    L'Italia sta preparando un decreto che permette lo spegnimento avanzato delle emittenti locali a Maggio e si prevede che richiederanno la compensazione finanziaria giÓ in anticipo il prima possibile.

    In questo caso potrebbe esserci la possibilitÓ di liberare a Maggio 2020 i canali richiesti dalla Croazia per garantire la transizione delle proprie trasmissioni sotto la banda dei 694 MHz.
    L'Italia ha comunicato che entro il 30 marzo manderÓ al “good offices” e ai Paesi vicini la lista di tutte le frequenze che saranno disattivate in anticipo in tutte le Regioni italiane.


    Per le interferenze DAB-T, l’AGCOM Ŕ obbligata per legge a sviluppare un piano DAB pienamente in linea con i diritti internazionali italiani (GE-06 + accordi di coordinamento). Ci˛ Ŕ possibile per˛ solo dopo aver completato il coordinamento transfrontaliero.

    Una volta sviluppato il piano, l'Italia pu˛ spostare, sulle proprie frequenze concordate, le trasmissioni DAB-T esistenti che non rispettano i diritti internazionali. In questo modo verrebbe risolta l'interferenza con Slovenia e Croazia.

    A tal proposito, il RSPG ha evidenziato che i negoziati procedono lentamente nella zona adriatica. La Grecia, infatti, non aveva potuto discutere un progetto di piano ottimizzato a causa della mancanza di esperti tecnici.

    Per questo motivo dovrebbe essere previsto il prima possibile (ad es. fine febbraio) un incontro in questa zona e tutti i paesi interessati dell'UE, compresa la Grecia, dovrebbero inviare esperti pertinenti per poter concordare rapidamente un nuovo piano.


    Per le interferenze DAB con la Slovenia, l'unica soluzione Ŕ quella dell'adeguamento dei trasmettitori italiani al nuovo piano il pi¨ velocemente possibile, pertanto non basta modificare le caratteristiche dei ripetitori esistenti che usano i diritti sloveni nelle aree limitrofe.


    Per le interferenze DAB con la Croazia, il Paese balcanico ha dato una risposta ai nuovi progetti italiani proposti su 3 trasmettitori che utilizzano i canali 12A, 12B e 12C.

    La Croazia ha osservato che molti altri ripetitori utilizzano in SFN i blocchi 12A (EuroDAB Italia), 12B (DAB+RAI), 12C (*DAB ITALIA*), 12D (CR DAB UMBRIA) e 10A (DAB+RAI, UMBRIA DAB, TRENTINO DAB1) e in questo caso la situazione di interferenza non migliora significativamente.
    L'Italia ha riferito che questi 3 trasmettitori corrispondono ai casi peggiori.

    La Croazia attualmente sta effettuando dei test sulle frequenze 10A, 10C, 11C. L'Italia non utilizza questi blocchi nella zona di coordinamento, ma le interferenze vengono ricevute in particolare dall'Umbria (ad un livello di 30 dBÁV/m).
    L'Italia deve indagare su come ridurre le
    interferenze.

    La Croazia non pu˛ mettere in commercio il funzionamento dei servizi DAB fino a quando non vengono risolte le interferenze sui canali 12A, 12B, 12C, 12D e 10A, che potrebbero essere condizionate dalla migrazione dei trasmettitori DAB italiani al nuovo piano nel 2022.

    La Croazia ha nuovamente richiesto all'Italia ulteriori sforzi per risolvere le attuali interferenze che impediscono il proprio sviluppo della radio digitale terrestre.


    Per le interferenze FM, ancora una volta Ŕ stata analizzata la situazione sulla protezione delle frequenze considerate prioritarie da Croazia, Slovenia, Malta.

    Discussioni tecniche hanno evidenziato alcune grandi differenze tra i modelli di propagazione utilizzati dalle varie amministrazioni.

    La Slovenia ha preparato alcune simulazioni aggiuntive per confrontare la situazione esistente e i progetti proposti dall'Italia per il sito italiano di Muggia e quello sloveno di Croce Bianca.
    Queste simulazioni hanno dimostrato che anche senza interferenze la copertura di Croce Bianca sarebbe ridotta e il territorio sloveno vicino a Muggia sarebbe ancora gravemente interferito.
    Secondo la Slovenia, l'unica soluzione Ŕ quella di cambiare la frequenza dell'emittente italiana di almeno 200 kHz, visto che Muggia dista poche centinaia di metri il confine.

    Infatti, anche in caso di discriminazione d'antenna di 25 dB si verrebbero a creare problemi a causa delle riflessioni del terreno ed aumenterebbero i lobi laterali nelle altri indicazioni.

    L'Italia prenderÓ in considerazione il cambio di canale, anche se ha sottolineato che la Slovenia potrebbe ridurre il numero di frequenze di trasmissione dello stesso programma.
    Il Paese balcanico ha affermato che terrÓ conto di questa possibilitÓ, ma la copertura complessiva delle emittenti FM non deve essere colpita.


    La Croazia non ha registrato miglioramenti rispetto a Settembre 2019.
    Per quanto riguarda l'interferenza con Biokovo (89,7 MHz), la Croazia ha effettuato delle simulazioni e i propri calcoli sono risultati simili a quelli italiani con l'utilizzo dello stesso modello di propagazione (P.1546 per
    posizione 50% e 1% delle volte) da entrambi i Paesi.


    Tuttavia, secondo la Croazia, questo modello non risulta affidabile per la propagazione sul mare caldo ed ha eseguito altre simulazioni utilizzando il metodo Fresnel-Deygout ("IRT2D"), giÓ adoperato in ambito di coordinamento transfrontaliero, con risultati di circa 20 dB superiori al modello di propagazione P.1546. Le misurazioni confermano che questo modello fornisce risultati pi¨ affidabili.

    La Croazia crede che la potenza di alcune trasmissioni FM a volte sia pi¨ alta, ma l'Italia ha confermato che tutti i dati reali sono in linea con quelli forniti dal Paese confinante.

    La tabella seguente confronta i risultati delle misurazioni con i calcoli iniziali dell'Italia e della simulazione croata usando Fresnel-Deygoute.
    L'Italia Ŕ invitata a usare i valori di quest'ultimo modello di propagazione per ridurre l'interferenza a un livello accettabile, possibilmente anche con la modifica delle frequenze di trasmissione FM.

    Stazioni interferenti Frequenza Punto di test della misurazione Campo interferente simulato
    Valore di resistenza dBuV/m (1546 50% L1% T)
    Segnale ricercato simulato
    Campo di forza 89,7 MHz
    Simulazione dBuV/m (1546 50% L1% T)
    Simulazione C/I (DB) Campo interferente simulato
    Valore di resistenza dBuV/m (P.1546 / IRT2D)
    Campo interferente misurato Campo di forza 89,7 MHz Valore di resistenza dBuV/m Anno (2018/2019)
    Radio Italia anni 60 89.6 17░22'20“E42░57'28“N 20 72.0 52
    Radio Italia anni 60 89.6 16░05'40“E43░00'57“N 18 61,0 43
    Radio Italia anni 60 89.6 16░49'52“E42░44'00“N 22 73.0 51
    Radio KISS KISS 89.7 16░05'40“E43░00'57“N 39 61,0 22 39/35 74/71
    Play Capital 89.7 17░22'20“E42░57'28“N 34 72.0 38 41/65 76/73
    Play Capital 89.7 16░01'38“E43░29'46“N 41 64,0 23 46/67 71/64
    Play Capital 89.7 16░05'40“E43░00'57“N 44 61.0 17 50/68 74/71
    Play Capital 89.7 16░49'52“E42░44'00“N 39 73.0 34 44/55 63/58
    Play Capital 89,7 16░19'07“E43░34'50“N 38 72.0 34 46/66 74*
    Radio Italia anni 60 89,8 16░19'07“E43░34'50“N 25 72.0 47

    * Misura effettuata nel 2017


    Malta ha dichiarato che sulla base delle sue ultime misurazioni, la stazione italiana RMC101 (101 MHz) non Ŕ pi¨ ricevuta.

    ╚ stata aggiornata la seguente tabella:

    Frequenza (MHz) Azione intrapresa dall'Italia Commenti di Malta
    91,7 Radio Amore 91.7 MHz ha sostituito il sistema di antenna della propria stazione situata nella zona di Monte Lauro Interferenza ancora presente. Livello medio di interferenza di 67,2dBÁV/m. Anche Radio DJ (91,8 MHz) viene ricevuta. Livello medio di 65,3 dBÁV/m.
    92.7 R 101 92,7 MHz ha aggiornato il sistema di trasmissione della propria stazione situata nella zona di Monte Lauro R 101 viene ricevuta regolarmente da Novembre 2019.
    101.0 Radio Agira 101,0 MHz ha sostituito il sistema di antenna della propria stazione situata in Zona di Castello Agira (Enna)

    Nuovo progetto per RMC101
    Radio Freccia (100,9 MHz) Ŕ la principale stazione che causa interferenze. Livello medio di 59,3 dBÁV/m)
    101.0 RDS 101 MHz ha ridotto la potenza di 6 dB della propria stazione di Siracusa. Questa stazione non Ŕ stata catturata.
    103.7 Radio Luna One 103,65 MHz ha cambiato la frequenza da 103,65 a 103,6 MHz e ha ridotto la potenza di 3dB dalla propria stazione radio di Avola. Radio Luna One non Ŕ stata catturata da novembre 2019. Altre misurazioni sono necessarie per determinare lo stato di questo interferenze.


    Per l'interferenza FM con la Francia, l'Italia ha presentato nuovi calcoli in termini di C/I in quanto potrebbe verificarsi lo spostamento del programma italiano interferito in un altro sito FM esistente a Bonifacio con una nuova antenna. L'Italia ha dichiarato che, in questo scenario, la copertura in termini di C/I Ŕ approssimativamente quella iniziale senza interferenze. La Francia analizzerÓ questa nuova proposta.

    Il prossimo incontro Ŕ previsto il 19 Maggio in Romania.



  7. #1687
    Digital-Forum Senior L'avatar di Ericteam
    Data Registrazione
    Nov 2010
    LocalitÓ
    udine
    Messaggi
    245

    Predefinito

    DVB-T2 HRT + HBBTV 2.0.2 OK da UCJKA va benissimo anche il mux SLOVENO con HBBTV 2.0.2 MEGLIO DI RAI PLAY posso rivedere i miei programmi preferito in ligua Sloveno https://support.oiv.hr/reception/dtt.aspx
    Ultima modifica di Ericteam; 19-04-20 alle 09:46



  8. #1688
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    3,298

    Predefinito

    https://translate.googleusercontent....ndLPv9Js_jeieg

    Pubblicato il piano nazionale della Croazia

    Intanto la riunione del 3 giugno del Rspg Ŕ stata spostata di 6 giorni



  9. #1689
    Digital-Forum Master
    Data Registrazione
    Dec 2010
    LocalitÓ
    Alto Polesine
    Messaggi
    802

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da milazzo in dtt Visualizza Messaggio
    https://translate.googleusercontent....ndLPv9Js_jeieg

    Pubblicato il piano nazionale della Croazia

    Intanto la riunione del 3 giugno del Rspg Ŕ stata spostata di 6 giorni
    Ma per lo spegnimento non si doveva procedere giÓ a maggio?



  10. #1690
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Messaggi
    3,298

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SpeedMike Visualizza Messaggio
    Ma per lo spegnimento non si doveva procedere giÓ a maggio?
    Se non rinviano tutto all'ultimo momento, c'Ŕ tempo fino al 30 maggio per spegnere





Pagina 169 di 170 PrimaPrima ... 69119159167168169170 UltimaUltima




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Disattivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato