Quando si parla di credenziali di accesso, la prima regola è quella di non usare combinazioni ovvie come admin/admin o l'equivalente linuxiano root/root. Usare credenziali del genere, di solito, è considerato come un invito a nozze per i pirati informatici. A quanto pare, però, gli stessi hacker che sfruttano queste debolezze per colpire sulla Rete non sono così ligi alle regole di buon senso.
https://www.tomshw.it/server-degli-h...i-bucato-94765

https://www.securityinfo.it/2018/06/...i-vulnerabili/