I ricercatori di Kaspersky Lab hanno individuato una nuova variante del ransomware Rakhni (Trojan-Ransom.Win32.Rakhni), noto già dal 2013, che introduce una funzionalità per il mining di criptovalute. In realtà, come descritto nel seguito, il malware decide sulla base delle caratteristiche del PC della vittima se attivare la funzionalità di cifratura dei file, tipica dei ransomware, o quella per l’estrazione di diversi tipi di criptovalute.

Dettagli