Posto questa domanda qui perchŔ in qualche modo riguarda Sky.

La casa in cui vivo ha circa 10 anni e quando mi Ŕ stata consegnata (nuova) era dotata di parabola satellitare con relativo impianto. Dopo circa 3 anni, quindi circa 7 anni fa, mi sono abbonato a Sky e il tecnico che Ŕ venuto per l'installazione ha semplicemente collegato la parabola al decoder e come unica modifica ha 'diviso' il cavo che arrivava dalla parabola in modo da ottenere due cavi, perchŔ il decoder richiedeva due ingressi (non ho mai capito perchŔ...). Se ricordo bene il decoder era nero e permetteva di registrare un canale mentre se ne vedeva un altro ma non ho idea che modello fosse.

Poi un anno fa ho chiuso l'abbonamento e ho restituito il decoder a Sky e semplicemente non ho pi¨ utilizzato l'impianto satellitare perchŔ di fatto ho iniziato a guardare il televisore solo con digitale terrestre e streaming, quindi mi seccava spendere soldi per un decoder satellitare in quanto l'avrei utilizzato molto poco.

Adesso ho pensionato il mio vecchio plasma ed ho acquistato un nuovo televisore qled della Samsung (QE49Q6FN). Nell'attaccare i vari cavi ho scoperto che c'Ŕ un attacco anche per la parabola, il che mi fa capire che il televisore ha un decoder satellitare incorporato. Siccome so che gli impianti satellitari utilizzano nuovi tipi di illuminatori ma non ci capisco nulla (hcss, csr...) mi chiedevo se posso connettere il cavo che scende dalla parabola direttamente al televisore o se devo modificare l'impianto satellitare.

Oltretutto il televisore ha due ingressi: uno con la filettatura pi¨ corta che riporta la dicitura "satellite sub 13/18V-0.4A", l'atro con le filettatura pi¨ lunga "satellite main 13/18V-0.4A"....

PS - ma il mio impianto Ŕ autoalimentato o prende l'alimentazione dal televisore/decoder?

Grazie per chi mi risponderÓ