Decine di milioni di dollari rubati violando i sistemi delle banche. I pirati si sono collegati alla rete locale con computer e chiavette USB.

La scena l’abbiamo vista decine di volte in film d’azione e di spionaggio: l’hacker si introduce nei locali dell’azienda, magari travestito da fattorino o da addetto alle pulizie, collega un misterioso oggetto a un computer e dopo qualche minuto ha accesso a tutti i dati del sistema.


Dettagli