Pagina 1 di 9 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 82

Discussione: Astronomia - Discussione per appassionati


  1. #1
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,258

    Thumbs up Astronomia - Discussione per appassionati

    Ho voluto creare questa discussione per appassionati, perchè dopo una veloce ricerca non ne ho trovate.
    Sicuramente, ci sarà più di una discussione, ma chissà quanto vecchie.

    Volevo iniziare, con una domanda curiosa per esperti.

    Che tipo di telescopio dovrebbe essere realizzato, per riuscire ad osservare nel visibile degli oggetti lontanissimi?
    Il classico telescopio riflettore? E nel caso, quale dovrebbe essere il suo diametro?
    Se fosse impossibile con un telescopio riflettore. Sarebbe praticabile in quale modo?

    Intendo, riuscire ad osservare almeno come il Sole ad occhio nudo (ma anche il doppio! quindi almeno 1° di diametro angolare), almeno le stelle più grandi o quelle nane più vicine. Naturalmente, potendo osservare delle stelle con diametri del genere, sarebbero ampiamente osservabili con dettagli enormi tutti i pianeti (Plutone incluso).
    Sapendo che le stelle, vanno da un diametro angolare di circa 0,05 a 0,006 (e meno) secondi d'arco.



  2. #2
    L'avatar di Papu
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Langhe CN Piedmont
    Messaggi
    47,121

    Predefinito

    Io ormai sono solo più un appassionato "non sul campo" a parte brevi osservazioni a occhio nudo, binocolo, e qualche foto con la normalissima macchina digitale.
    Ho un vecchio e piccolo telescopio rifrattore, quelli normalissimi a tubo lungo o cannocchiale di Galileo, si potrebbe iniziare con uno di questo tipo con diametro minimo 100 e focale minima 1000, dei buoni oculari, una buona montatura cioè il treppiede per farla semplice, di tipo motorizzata per puntare e stare dietro agli oggetti da osservare visto la rotazione della terra. A questo puoi mettere una macchina fotografica anche digitale ma che puoi regolare la durata delle esposizioni (anche di parecchi minuti) o una telecamera ccd.

    Gli altri tipo di telescopi sono il riflettore, che è un tubo più grande ma più corto, che non osservi dal fondo ma di lato, ha qualche pregio in più del rifrattore ma anche qualcuno in meno. Poi c'è un tipo di telescopio che è la combinazione dei due, dovrebbe prendere il meglio dalla due tecnologie ed essere anche abbastanza compatto, dovrebbe essere di tipo Schmidt-Cassegrain.

    La prima cosa da fare secondo me è di comprare una rivista mensile di astronomia, dove ci sono anche le pubblicità dei telescopi, recensioni, foto postate da altri appassionati, e solitamente c'è anche una rubrica dedicata alla posta dei lettori a cui si possono chiedere tutti i dubbi.
    Parabola 95 (100x90) mot. Powertech DG380 75°E << 45°W .
    Mio impianto, dispositivi e abbonamenti



  3. #3
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,258

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Papu Visualizza Messaggio
    Io ormai sono solo più un appassionato "non sul campo" a parte brevi osservazioni a occhio nudo, binocolo, e qualche foto con la normalissima macchina digitale.
    Ho un vecchio e piccolo telescopio rifrattore, quelli normalissimi a tubo lungo o cannocchiale di Galileo, si potrebbe iniziare con uno di questo tipo con diametro minimo 100 e focale minima 1000, dei buoni oculari, una buona montatura cioè il treppiede per farla semplice, di tipo motorizzata per puntare e stare dietro agli oggetti da osservare visto la rotazione della terra. A questo puoi mettere una macchina fotografica anche digitale ma che puoi regolare la durata delle esposizioni (anche di parecchi minuti) o una telecamera ccd.

    Gli altri tipo di telescopi sono il riflettore, che è un tubo più grande ma più corto, che non osservi dal fondo ma di lato, ha qualche pregio in più del rifrattore ma anche qualcuno in meno. Poi c'è un tipo di telescopio che è la combinazione dei due, dovrebbe prendere il meglio dalla due tecnologie ed essere anche abbastanza compatto, dovrebbe essere di tipo Schmidt-Cassegrain.

    La prima cosa da fare secondo me è di comprare una rivista mensile di astronomia, dove ci sono anche le pubblicità dei telescopi, recensioni, foto postate da altri appassionati, e solitamente c'è anche una rubrica dedicata alla posta dei lettori a cui si possono chiedere tutti i dubbi.
    Ti ringrazio per la risposta.
    Però, mi riferivo ad eventuali telescopi che non sono accessibili ad un amatore. Ma solo ad enti internazionali.
    Molto più grandi e/o potenti, di quelli esistenti sulla terra ed all'Hubble.



  4. #4
    L'avatar di Papu
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Langhe CN Piedmont
    Messaggi
    47,121

    Predefinito

    Ma avete il posto idoneo (buio e in montagna) e fondi praticamente illimitati per fare ciò?

    A questo punto direi di rivolgersi a un osservatorio o centro astrofili di una certa importanza che abbia già fatto qualcosa di simile, cercando on line. Mi viene in mente Torino e Milano (non so la città/luogo esatto dell'ossevatorio) e poi ci sono siti famosi all'estero, tipo in Cile e sui Pirenei.
    Parabola 95 (100x90) mot. Powertech DG380 75°E << 45°W .
    Mio impianto, dispositivi e abbonamenti



  5. #5

    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    prov.Torino
    Messaggi
    10,478

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Papu Visualizza Messaggio
    Ma avete il posto idoneo (buio e in montagna) e fondi praticamente illimitati per fare ciò?

    A questo punto direi di rivolgersi a un osservatorio o centro astrofili di una certa importanza che abbia già fatto qualcosa di simile, cercando on line. Mi viene in mente Torino e Milano (non so la città/luogo esatto dell'ossevatorio) e poi ci sono siti famosi all'estero, tipo in Cile e sui Pirenei.
    Per Torino segnalo l'Osservatorio Astronomico situato a Pino Torinese ;-)



  6. #6
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di bobbys
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5,176

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da xenokz Visualizza Messaggio
    Però, mi riferivo ad eventuali telescopi che non sono accessibili ad un amatore. Ma solo ad enti internazionali.
    Molto più grandi e/o potenti, di quelli esistenti sulla terra ed all'Hubble.
    Iniziata la costruzione del super telescopio Elt
    ... quando sarà in funzione raccoglierà più luce di oltre 200 telescopi spaziali come Hubble.

    https://scienze.fanpage.it/un-millen...nte-di-hubble/



  7. #7
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,258

    Predefinito

    Ma la mia domanda è teorica, non sto cercando osservatori per tali osservazioni. Allo stato attuale non esistono.
    Non essendo un grosso esperto, chiedevo che tipo di telescopio andrebbe costruito, per osservazioni del genere?
    Parlo di osservazioni di stelle, come se si stesse osservando il nostro Sole ad occhio nudo o anche il doppio!
    Osservare le stelle (almeno quelle più grandi e quelle nane più vicine) da terra, con un diametro angolare di almeno 1 grado (il sole ad occhio nudo, ha un diametro angolare di circa 31-32 minuti d'arco)! E non semplici puntini!
    Ho scritto 1 grado di diametro angolare, perchè già una cosa del genere al momento è impensabile!
    Figuriamoci, chiedere cosa servirebbe per osservare le stelle, come si riesce ad osservare il sole attualmente con i più potenti telescopi al mondo!

    Dato che, non sarà mai (solo in un lontano futuro, forse) possibile osservare le stelle con viaggi interstellari!
    Così come, salvo missioni che richiedono anni e tanti soldi (come new horizons), oggetti lontani con Plutone.
    L'unico modo per avere osservazioni dettagliate nel visibile da questi corpi celesti, rimane da terra (o dalla sua orbita).

    Ecco, dato che io non ho idea di che tipo di telescopio servirebbe per una cosa del genere! Ho posto la domanda... col classico telescopio rifrattore sarebbe mai possibile?
    Oppure, data la grandezza spropositata del telescopio che servirebbe è da scartare? E nel caso, quanto grande?
    Servirebbe un livello di tecnologia, al momento non raggiunto?



  8. #8
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,258

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bobbys Visualizza Messaggio
    Iniziata la costruzione del super telescopio Elt
    ... quando sarà in funzione raccoglierà più luce di oltre 200 telescopi spaziali come Hubble.

    https://scienze.fanpage.it/un-millen...nte-di-hubble/
    Ti ringrazio, avevo già letto.
    Però mi chiedo...
    Avrà solo il vantaggio di poter osservare più oggetti (puntiformi), ricevendo più luce.
    Oppure, ci saranno grossi miglioramenti anche sotto l'aspetto degli ingradimenti e dei dettagli?
    Nel secondo link, si parla di "riuscire a scorgere gli esopianeti rocciosi mentre orbitano attorno alle proprie stelle di riferimento".
    Osservare dei pianeti extrasolari, ma con quale dettaglio?
    Se riuscisse ad osservare davvero dei pianeti extrasolari, quello che ho scritto io potrebbe diventare forse realtà?



  9. #9
    L'avatar di Papu
    Data Registrazione
    Dec 2002
    Località
    Langhe CN Piedmont
    Messaggi
    47,121

    Predefinito

    Bisognerebbe incomincia sapere quanto ingrandiscono i telescopi ottici attuali a terra e in orbita, e quanto ingrandiranno quelli dei prossimi anni. I telescopi di una certa entità di cui parliamo, integrano già le osservazioni in onde radio, infrarosso, ultravioletto, reggi x e gamma, ecc... perché solo le onde ottiche sono meno efficienti, influenzate dal pulviscolo atmosferico e interstellare.
    Parabola 95 (100x90) mot. Powertech DG380 75°E << 45°W .
    Mio impianto, dispositivi e abbonamenti



  10. #10
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    2,258

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Papu Visualizza Messaggio
    Bisognerebbe incomincia sapere quanto ingrandiscono i telescopi ottici attuali a terra e in orbita, e quanto ingrandiranno quelli dei prossimi anni. I telescopi di una certa entità di cui parliamo, integrano già le osservazioni in onde radio, infrarosso, ultravioletto, reggi x e gamma, ecc... perché solo le onde ottiche sono meno efficienti, influenzate dal pulviscolo atmosferico e interstellare.
    Bella domanda, ma non ne ho la minima idea. Non conosco i valori di focale e oculare!
    Magari tramite una formula, non si potrebbe sapere quanti ingrandimenti teorici servirebbero?


    Esempi:
    Betelgeuse ha un diametro angolare di circa 0,05 secondi d'arco.
    Sirio ha un diametro angolare di circa 0,006 secondi d'arco.
    Plutone ha un diametro angolare tra circa 0,06 e 0,11 secondi d'arco.

    Se moltiplicassi 0,05 x 100000, avrei come risultato 5000 secondi d'arco.
    Sapendo che 5000 secondo d'arco, corrispondono a 1,388889 gradi.
    Quindi significa che nel caso di Betelgeuse, per visualizzarlo con un diamentro angolare leggermente superiore ad 1° (più di 3 volte il sole ad occhio nudo). Dovrebbero essere utilizzati 100000 (centomila) ingrandimenti effettivi?
    Ammesso che non ho sbagliato i calcoli, sono ingrandimenti raggiungibili? O almeno, saranno raggiungibili nel prossimo futuro?
    Ultima modifica di xenokz; 03-07-19 alle 13:01







Pagina 1 di 9 123 ... UltimaUltima




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato