Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Novità sul gruppo Digicast


  1. #1
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Talking Novità sul gruppo Digicast

    Gruppo Digicast apre al multimediale: i quattro canali offerti in vod su un portale web; Planet anche su Dtt e terrestre. La raccolta a Prs


    Coincide con l’inizio della primavera la svolta strategica del Gruppo Digicast. Daily Media è in grado di anticipare i principali contenuti della conferenza stampa che il gruppo ha convocato per venerdì a Villa Borghese a Roma (“Digicast e il futuro dell’editoria televisiva: iniziative e nuovi assetti societari”, ore 11, Casa del Cinema, Largo Marcello Mas*****nni 1). Il presidente di Digicast Gianluca Paladini, e il direttore generale Giusto Toni annunceranno la decisione del gruppo di aprire a più modelli di distribuzione del segnale e del prodotto. Che tradotto significa: arrivare al pubblico non più solamente attraverso la televisione satellitare. Ad oggi le cinque emittenti targate Digicast hanno questa distribuzione. Jimmy è presente nel bouquet basic di Sky, Sailing Channel è inserita nella sezione “Sport” sempre di Sky, Sailing International è solo all’estero su 45 piattaforme, Caccia e Pesca si può vedere à la carte e infine Planet trasmette sul satellite, ma in chiaro. A breve invece verranno attivati nuovi canali distributivi, il primo dei quali sarà il web. «Siamo in una fase avanzata per aprire una iptv entro i prossimi tre mesi - precisa Paladini che, poi, aggiunge: -stiamo lavorando a organizzare il versante dell’offerta che sicuramente avrà il suo centro nel cinema classico. Ma non solo. La nostra idea è di costruire una web tv in grado di avanzare un’offerta in video on demand dei palinsesti separati di Caccia e Pesca. Infine anche Planet andrà sul web». Su internet quindi Digicast lancerà un vero e proprio portale che per il momento ha un nome provvisorio, Digicast Tv. Il progetto ha una stima di costo, 300.000 euro. La raccolta sarà in mano a Prs che ha già Planet e Caccia e Pesca (mentre Jimmy e Sailing Channel sono in portafoglio a Sky Pubblicità). «Per ora non abbiamo definito quale tipologia di target andremo a colpire - continua Paladini -: ci apprestiamo a esplorare un settore nuovo come la web tv attraverso un’offerta articolata e bilingue, in italiano e inglese». Ma le novità non riguardano solo il web. La strategia di differenziazione del gruppo si sta orientando verso la ricalibratura dei prodotti editoriali. Planet, ad esempio, diventerà progressivamente un canale di approfondimento giornalistico con la tendenza al sociale e all’ambiente, ma anche con un approccio critico nei confronti dei governi. In questa direzione il canale sta acquisendo i diritti delle produzioni di alcune grandi organizzazioni mondiali come l’Onu e l’Unicef. «Attualmente Planet va in onda in chiaro sul satellite e quindi al di fuori del bouquet della piattaforma Sky – precisa sempre il presidente di Digicast Paladini –: questa scelta sta iniziando a pagare. Difatti arrivano molte email di gente che ha scoperto il canale in questo modo. Perchè oltre al pubblico di Sky che guarda Planet sul canale 828 ne esiste un altro che ha la parabola ed è culturalmente evoluto perchè si rivolge anche alle emittenti internazionali. Detto questo – conclude il presidente di Digicast - anche la distribuzione di Planet si modificherà. Progressivamente si trasformerà in un canale multipiattaforma, che oltre al satellite, trasmetterà sul web, sul digitale terrestre, ma anche su alcuni circuiti di televisioni locali in chiaro».
    Autore: Mauro Scarpellini

    Testata: Daily Media



  2. #2
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Predefinito

    sta auto censura del forum e grottesca....kkk mastr0ianni e la via....



  3. #3
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    3,345

    Predefinito

    Ma Planet non doveva rientrare nell'offerta SKY e alla sua posizione storica (430) il primo di Aprile?
    Qui si parla sempre della posizione 828...



  4. #4
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    1,773

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anassimenes
    Ma Planet non doveva rientrare nell'offerta SKY e alla sua posizione storica (430) il primo di Aprile?
    Qui si parla sempre della posizione 828...
    ma chi ha detto questa fesseria??????????

    Marco



  5. #5

    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Livorno
    Messaggi
    47,781

    Predefinito

    su satellite una volta hanno scritto planet 430 e poi planet 828 nella programmazione quindi sarà stato un errore



  6. #6
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    3,345

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ASPIDE
    ma chi ha detto questa fesseria??????????

    Marco
    Qui sul forum c'era un thread al riguardo!



  7. #7
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    1,773

    Predefinito

    Qui sul forum c'era un thread al riguardo![/QUOTE]

    si però nel thread in questione si chiarisce che la diceria nasce da una cattiva interpretazione(satellite ha erroneamente inserito 430 nella programmazione giornaliera ma nella lista dei canali in chiaro risulta 828) e l'utente che ha aperto il thread annunciando che satellite di aprile annunciava il ritorno di Planet sul canale 430(notizia falsa su satellite non si parla assolutamente di questo) ha lavorato di fantasia sull'errore di cui sopra.
    tutto qui

    Marco



  8. #8
    Digital-Forum Senior Master
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Messaggi
    1,525

    Predefinito Il gruppo Digicast amplia la propria offerta

    Iniziativa Piemonte, società finanziaria torinese, acquista la quota di maggioranza di Digicast portando con se il canale dedicato alla vela, Sailing Channel. Si allarga quindi l’offerta del gruppo televisivo romano, che nel 2005 ha registrato un fatturato di oltre 27 milioni di euro. Digicast punta a rafforzare il successo di Caccia e Pesca e di Jimmy e a rilanciare Planet come il principale canale satellitare di approfondimento giornalistico internazionale, senza trascurare il ricorso alle nuove tecnologie: il digitale terrestre, internet e la telefonia mobile Diversificazione e canali multipiattaforma. Innovazione tecnologica e ricerca. Senza dimenticare i contenuti: intrattenimento di tendenza e di qualità, approfondimento giornalistico. Queste le linee per i prossimi anni tracciate da Digicast. Il gruppo televisivo indipendente presenta in conferenza stampa i propri canali e il nuovo assetto societario.
    La prima novità del 2006 riguarda la proprietà di Digicast. Iniziativa Piemonte, finanziaria di investimenti privata e indipendente, ha acquistato il 70% di Digifin, la società che controlla Digicast. Iniziativa Piemonte, che ha maturato un’importante esperienza nel mercato italiano del private equità, realizzando numerose operazioni anche in partnership con importanti operatori nazionali e internazionali, diventa quindi azionista di maggioranza di uno dei principali gruppi indipendenti del panorama televisivo del nostro Paese. Gianluca Paladini rimane Presidente e Amministratore Delegato di Digicast, aumentando la propria quota di partecipazione che passa dal 25% al 30%. Si tratta di un cambiamento che rafforzerà il ruolo e l’impegno di Digicast nel settore delle telecomunicazioni, migliorando le già brillanti performance finanziarie che il gruppo ha registrato lo scorso anno.
    Digicast ha infatti chiuso positivamente il 2005. Il fatturato è stato di 27,800 milioni di euro. La raccolta pubblicitaria, affidata nel 2005 in esclusiva alla società Prs, è stata di 1 milione di euro. L’utile, conseguito per il terzo anno consecutivo, è stato di circa 5 milioni di euro, permettendo al gruppo televisivo italiano di proseguire sulla strada dello sviluppo per migliorare la propria offerta anche dal punto di vista dei contenuti. Il 2005 è stato un anno davvero eccellente non solo dal punto di vista economico ma anche perché ha sottolineato la validità di alcune scelte che hanno determinato il successo di Digicast. Per quest’anno il gruppo televisivo si pone l’obiettivo di confermare il fatturato dello scorso anno, nonostante Planet non sia più presente in un offerta a pagamento.
    Dal 2006 la raccolta pubblicitaria di Digicast è suddivisa tra due concessionarie; Prs per Planet e Caccia e Pesca e Sky Pubblicità per Jimmy e Sailing Channel.

    Multicanalità, l’arrivo di Sailing Channel e il rilancio di Planet: ecco le sfide di Digicast

    Importanti sviluppi ci saranno anche per quanto riguarda la programmazione e l’offerta televisiva. L’obiettivo è di essere presenti nelle differenti piattaforme mediatiche, non limitandosi al solo satellite. Uno dei progetti più ambiziosi è l’Iptv con l’entrata di Digicast sul web, utilizzando l’ultima frontiera della tecnologia che permette di trasmettere prodotti ad altissima qualità via internet. Il primo passo in questo direzione, vera e propria sperimentazione, sarà la diffusione sul web di Planet.
    L’ingresso del gruppo Iniziativa Piemonte ha comportato l’arrivo a Digicast di Sailing Channel, un canale interamente dedicato al mare con informazioni utili per tutti gli appassionati: prove di barche, porti, sport nautici. Inoltre Sailing Channel ha acquistato i secondi diritti (i primi sono detenuti da La7) della Coppa America, la competizione velistica più famosa al mondo. Gare in differita e numerosi approfondimenti sono alcuni degli ingredienti del menù offerto ai telespettatori per gustare al meglio l’intera kermesse, dalle qualificazioni alle finali che siterranno nel giugno 2007. L’obiettivo di raccolta pubblicitaria di Sailing Channel è di 2 milioni di euro nel 2006 e 4 milioni nel 2007.
    Planet, dopo aver consensualmente chiuso il rapporto con Sky ed essersi trasferito sul satellite in chiaro, è in onda con una nuova programmazione. Il traguardo è la trasformazione di Planet in un canale di approfondimento giornalistico socio-politico-ambientale con un occhio particolare alla realtà internazionale, trasmettendo in anteprima con EarthLive il materiale delle più importanti organizzazioni e di alcune emittenti straniere di assoluto prestigio. Planet diventerà un vero e propriocanale multipiattaforma: digitale terrestre, internet, telefonia mobile.
    Jimmy e Caccia e Pesca: si rafforza l’offerta di Digicast nel campo della natura e dell’intrattenimento
    Il punto di forza del pacchetto Digicast è rappresentato da Jimmy, che ha consolidato da tempo la sua programmazione libera e originale costituita dalle migliori serie di fantascienza, le sitcom più divertenti e le produzioni seriali innovative e fuori dagli schemi. Non solo aperto verso le principali produzioni indipendenti di qualità americane e inglesi, Jimmy, è anche la vetrina per programmi italiani prodotti dal canale stesso o in esclusiva per la sua programmazione come la Factory e i nuovi progetti in arrivo nel futuro. Per la raccolta pubblicitaria di Jimmy si prevede un valore di 1,5 milioni di euro.
    Infine da sottolineare è il successo di Caccia e Pesca, un canale destinato non solo agli appassionati ma anche a tutti gli amanti della natura, che in poco più di un anno ha raggiunto la quota di 95mila abbonati. Il traguardo ottenuto ha permesso di incrementare gli investimenti, realizzando oltre 600 produzioni tra documentari e magazine e incentrando sempre di più la programmazione sulla realtà del nostro territorio.
    Digicast è la società europea che per i suoi canali ha ricevuto più nomination agli Hot Bird Tv Awards aggiudicandosi numerosi premi: Jimmy ha ottenuto due riconoscimenti, nel 1998 e 2004, e Planet tre, nel 1999, 2004, 2005.
    Digicast si presenta sia come editore di canali multipiattaforma che come service provider per terzi, garantendo capacità produttive a costi contenuti, innovazione e flessibilità.

    | DIGITAL-SAT |



  9. #9
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Predefinito

    bene bravi BISSSSSSSSSSS !!!!!

    cia avessero le palle per italianizzare anche ARTE' o un qualcosa di multi Europeo....... diverrebbero il vero 3° polo italiano......



  10. #10
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Predefinito

    Digicast e Sky Pubblicità, obiettivo 3,5 milioni per Sailing e Jimmy
    [27/03/2006 - 09.16]
    Digicast, il gruppo televisivo romano che edita i canali satellitari Jimmy, Planet e Caccia e Pesca (e, da pochi mesi, Sailing Channel) ha presentato venerdì scorso a Roma le ultime importanti novità. La prima è societaria: Iniziativa Piemonte, società finanziaria torinese, ha acquistato il 70% di Digifin, la società che controlla Digicast, portando con sé appunto Sailing Channel, canale dedicato alla vela. Gianluca Paladini è rimasto presidente e ad di Digicast, aumentando la propria quota dal 25% al 30%. Con Sailing Channel (che ha acquistato i secondi diritti della Coppa America) si è quindi allargata l’offerta di Digicast, che nel 2005 ha registrato un fatturato di 27,7 milioni di euro. La raccolta pubblicitaria, che nel 2005 era affidata in esclusiva a Prs, è stata di 1 milione di euro. L’utile, conseguito per il terzo anno consecutivo, è stato di 5 milioni di euro. Per il 2006 Digicast punta a confermare il fatturato dello scorso anno, nonostante Planet non sia più presente in un’offerta a pagamento. Obiettivi ambiziosi invece per la raccolta pubblicitaria. Dal 2006 a Prs sono rimasti Planet e Caccia e Pesca, mentre Jimmy e Sailing Channel sono stati affidati a Sky Pubblicità, che per il canale di vela punta a 2 milioni di euro (4 milioni nel 2007) e per Jimmy a 1,5 milioni. Digicast intende inoltre rafforzare il successo di Caccia e Pesca, che in poco più di un anno ha raggiunto 95.000 abbonati. Per quel che riguarda Planet (che dopo aver consensualmente chiuso il rapporto con Sky è stato trasferito sul satellite in chiaro) Digicast intende farne il principale canale satellitare di approfondimento giornalistico internazionale, sperimentando nel contempo le nuove tecnologie. Planet è infatti in onda con una nuova programmazione su diverse piattaforme: dtt, internet e telefonia mobile.
    pubblicitaitalia











Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato