Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: sky e il nuovo governo




  1. #1
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di romanodel73
    Data Registrazione
    Jun 2003
    Località
    LA CAPITALE
    Messaggi
    3,650

    Predefinito sky e il nuovo governo

    COSA CAMBIA, dopo le elezioni, sul fronte dello sport? Molto potrebbe cambiare per quanto riguarda l'assetto radiotelevisivo, cui Rupert Murdoch guarda con grande interesse. Sì, perché ultimamente i rapporti fra il magnate dell'editoria (proprietario in Italia di Sky) e Silvio Berlusconi si erano incrinati. Gli aiuti di Stato per i decoder del digitale terrestre, concorrenziale del satellitare. Poi il "golpe" Mediaset che si era assicurata i diritti di tutte le principali società di calcio, e Sky che era dovuta andare a ricomprarsi la sua parte.

    Insomma, un autentico Far West: questo pensava (e pensa) Murdoch del panorama-tv in Italia. Ora si aspetta che il centrosinistra metta ordine, possibilmente con leggi che non penalizzino la concorrenza. Non è escluso che nei prossimi giorni Murdoch possa sbarcare in Italia per parlare con chi governerà.

    Sky è molto impegnata verso il traguardo quattro milioni di abbonati, e ha l'occasione d'oro dei Mondiali di Germania in esclusiva. Il direttore dello sport della pay tv, Giovanni Bruno, ha messo in campo una squadra eccezionale di opinionisti: da Vialli a Mauro, passando per Collina, Bergomi, Paolo Rossi, ecc. A loro si è appena unita la Gialappa's, che avrà un intero canale satirico a disposizione per il Mondiale. Ma non solo: la Gialappa's potrebbe lasciare presto Mediaset e approdare a Sky. Le trattative sono appena iniziate: c'è la disponibilità della pay tv di dedicare addirittura un canale sperimentale (esattamente su Fox) per fare un Grande Zelig. Alla scoperta di nuovi comici italiani.

    Altra novità Sky per Germania 2006: la pay tv sarà l'unica piattaforma a poter usufruire dell'alta definizione. Di che si tratta? Un'immagine normalmente è di 500.000 pixel, con l'alta definizione passa a 4 milioni. E' molto più nitida, più bella: ne saranno dotati i locali pubblici, con un'offerta (televisore incluso) che Sky presenterà a fine mese. Un'opportunità in più per i tifosi di vedere le partite al bar, o al pub, con gli amici. Sarà uno spettacolo, garantiscono a Sky.


    (repubblica)
    "Chi è nato a Roma è romanista. I laziali so quelli de fori le mura, che ce porteno l'ove fresche e le ricotte, e quanno arriveno in città, alzano la testa e dicono: "Guarda 'nmbò che cielo limbido!" (Alberto Sordi, 1982)

    Calciatori italiani all'estero su FB



  2. #2
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Predefinito

    con certezza......numeri permettendo si modifichera' o cancellera' la gasparri.....che e' poco chiara.... riguardo noi utenti.......a noi intacca poco .....dato che dopo lo stallo dei primi 2 anni..... sky italia sta incrementando l'offerta a parte quell'unica pecca dell'aumento senza aspettare la fine dell'anno di canone...... LADRUNNNNNN



  3. #3
    Digital-Forum Silver Master
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    3,345

    Predefinito

    Nell'immediato non succederà niente. Probabilmente verrà rivista la Gasparri e la vendita individuale dei diritti televisivi delle squadre di calcio, a partire dalla scadenza degli attuali contratti.

    La Gialappa's su Fox ? E cosa gli fanno fare senza poter commentare il GF e gli altri reality spazzatura?
    Il canale tipo Zelig invece è proprio un ideona, sarebbe bello avere un "Happy Channel" che sia happy (e faccia ridere, non come quella pattumiera mediaset) sul serio!
    Ultima modifica di anassimenes; 12-04-06 alle 16:14



  4. #4
    Digital-Forum Gold Master L'avatar di andresa
    Data Registrazione
    Mar 2004
    Località
    Trapani
    Messaggi
    16,029

    Predefinito nuove regole anti-trust ?? sky le invoca

    Gasparri ha già fatto sapere che tra le grandi priorità del nuovo governo ci sarà l'intangibilità della sua legge sulle Tv. Mi sarei aspettato un interesse maggiore per qualche altro provvedimento di interesse generale, non di norme a tutela di pochi se non di uno.

    Si mettano l'animo in pace Gasparri e chi la pensa come lui perché quella legge dovrà essere modificata, non per volontà della sinistra o per fare un dispetto a Berlusconi, ma più semplicemente per smetterla di fare dispetti a centinaia di aziende italiane dell'audiovisivo, del cinema, del teatro, della tv, della radio, del libro e dell'editoria in particolare.

    Basterebbe, tanto per iniziare, presentare un disegno di legge che recepisse integralmente le osservazioni arrivate sia dalle istituzioni europee sia dall'Antitrust e dall' Agcom italiane, che da tempo hanno sottolineato le incongruenze e gli errori della Frattini e della Gasparri; in secondo luogo, recepire finalmente le indicazioni, buttate precedentemente nel cestino, venute da tutte le associazioni imprenditoriali e sindacali dell'editoria, dell'emittenza, dell'audiovisivo.

    Come ha detto giustamente Romano Prodi non si tratta dunque di varare provvedimenti contro Berlusconi o le sue imprese, ma di smetterla di trattare come privilegiati Berlusconi e suoi amici a di applicare lo stesso garbo a tutte le imprese e tutti i lavoratori, a prescindere dal nome del proprietario. Rafforzare le leggi anti trust, aprire il mercato della pubblicità e dare respiro al settore integrato della comunicazione sono tre passaggi fondamentali per interrompere quel circuito vizioso che ha finora permesso al più forte di diventare ancora più forte costringendo ai margini del mercato tutti nuovi entranti. Una simile riforma è a tal punto indispensabile da essere reclamata a gran voce da Sky, dal terzo polo televisivo, da tutte le associazioni professionali del sistema. E' anche l'unico modo per liberare tutte le altre imprese dal pedaggio che hanno pagato al conflitto di interesse dell'ex presidente del Consiglio.

    Non mettere mano alla Gasparri significherebbe premiare il duopolio a una testa ed entrare in conflitto con tutto il resto del sistema delle imprese italiane. Una posizione politicamente folle e, dal punto di vista industriale, addirittura demente.
    Al nostro interno ci sono troppi che vogliono mantenere le cose come stanno, qualcuno fingendo di difendere il servizio pubblico altri perché si sono garantiti rendite di posizione (per esempio con i grandi appalti della fiction e della Tv) insieme a Berlusconi e Confalonieri. Sono certo che Prodi non ne terrà alcun conto di questi suggerimenti sballati
    Il programma dell'unione è chiarissimo, si tratta solo di applicarlo.
    www.aprileonline.info
    vediamo di commentare.....la parte di sky....
    LORO invocano SOLO l'apertura del mercato pubblicitario' scordandosi che praticamente hanno CHIUSO un mercato ben piu' ambio di quiella mezza calzetta del DTT .....incomincino ad accettare un 2° o anche un 3° polo televisivo satellitare....anche se uno si occupasse di t3tt3 e c.li e il terzo chissa' o che...... smettete di gridare alla liberta del mercato se siete i primi a chiuderlo dopo aver centrato l'obbiettivo.

    Ricordo a tutte le regole.... parliamo di mercato e posizioni di controllo::



  5. #5
    Digital-Forum Silver Master L'avatar di march982
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    3,028

    Post

    Citazione Originariamente Scritto da andresa
    vediamo di commentare.....la parte di sky....
    LORO invocano SOLO l'apertura del mercato pubblicitario' scordandosi che praticamente hanno CHIUSO un mercato ben piu' ambio di quiella mezza calzetta del DTT .....incomincino ad accettare un 2° o anche un 3° polo televisivo satellitare....anche se uno si occupasse di t3tt3 e c.li e il terzo chissa' o che...... smettete di gridare alla liberta del mercato se siete i primi a chiuderlo dopo aver centrato l'obbiettivo.
    Dopotutto non mi stupisce, chiunque sottolinea i torti subiti "tralasciando" sulle cose che, anche se ingiuste, lo favoriscono. Ciò che ovviamente mi aspetto è che una modifica della legge colpisca entrambe le cose, e non solo la parte riguardante la pubblicità, e che magari, impongano in tempi brevi il rispetto delle nuove norme che si verranno ad avere.



  6. #6
    L'avatar di YODA
    Data Registrazione
    Mar 2003
    Località
    MEDIOLANUM
    Messaggi
    23,725

    Predefinito

    come prevedevo...politica...NO!











Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato