• Non sono ammesse registrazioni con indirizzi email temporanei usa e getta

Fido bancario

filuke

Digital-Forum Senior Master
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
1.718
Località
Florence
Salute a tutti amici. Posto qui il mio dubbio senza far ulteriori indagini convinto di ottener la risposta giusta:D In sostanza vorrei richiedere un fido alla mia banca però prima di farlo vorrei solo saper una cosa per andar a colpo sicuro. Ma la concessione di un fido bancario chiaramente subordinato all'apertura di un c/c presso la stessa costituisce un diritto del cliente e un contestuale obbligo della banca? Oppure e solo una "concessione" di merito ke la banca eroga per il cliente solvente? Io cliente ho il diritto di pretendere il fido dalla mia banca?
Grazie 1000 a tutti;)
Ciao Filuke
 
La concessione del fido è a totale discrezionalità dell'istituto di credito, mediante le proprie procedure di verifica.
Diritti del cliente, quando si parla di rapporti con gli istituti bancari, è parola che non esiste.:D
 
MyBlueEyes ha scritto:
Confermo, almeno la prima parte ;)

Naturalmente la mia è una battuta!!!!
Pero se ci penso bene alla fine mi sa che c'ho ragione.....:D :hat30:
 
Non ho ancora capito se e un diritto del cliente pretenderlo o se e solo una concessione di merito fatta dalla banca a certe condizioni:eusa_think:
 
Dipende dalla solvibilita' del cliente, la banca se non ci sono le condizioni non rilascia nulla e non e' obbligata a farlo, potrebbero anche offrirti una somma inferiore a quella che richiedi anche se in quel caso ti servirebbe a poco :)
 
filuke ha scritto:
... costituisce un diritto del cliente e un contestuale obbligo della banca?

Premetto che Non sono un banchiere !! per quello che mi ricordo io quando aprii il c/C circa 23 anni fà non è obbligo di banca nè un diritto, diciamo che è come un Optional in + del C/c che apri


filuke ha scritto:
... Oppure e solo una "concessione" di merito ke la banca eroga per il cliente solvente?

non è una concessione:

ci sono diversi tipi di C/c alcuni prevedono il fido altri no,

quello che + si avvicina ai tuoi interessi personali cioè praticamente che cosa ci vuoi fare con il C/c che apri .. ci vuoi solo mettere la busta paga,solo come appoggio per altre operazioni bancarie (bot, Certificati di Deposito) , ci vuoi fare solo Home Banking, ci vuoi avere solo per il libretto di assegni..


filuke ha scritto:
... Io cliente ho il diritto di pretendere il fido dalla mia banca?

ripeto non è una "pretesa" vedi sopra è un optional in +. Ovvio che il fido ha un costo aggiuntivo rispetto al c/c di base
 
filuke ha scritto:
... concessione fatta dalla banca a certe condizioni...

esatto!! è un optional in + fatto a certe condizioni, cioè la banca si tutela del fatto che tu poi possa risolvere l'insolvenza del conto

EDIT

Oops !! come quanto scritto sopra da TIKAL ;)
 
filuke ha scritto:
Salute a tutti amici. Posto qui il mio dubbio senza far ulteriori indagini convinto di ottener la risposta giusta:D In sostanza vorrei richiedere un fido alla mia banca però prima di farlo vorrei solo saper una cosa per andar a colpo sicuro. Ma la concessione di un fido bancario chiaramente subordinato all'apertura di un c/c presso la stessa costituisce un diritto del cliente e un contestuale obbligo della banca? Oppure e solo una "concessione" di merito ke la banca eroga per il cliente solvente? Io cliente ho il diritto di pretendere il fido dalla mia banca?
Grazie 1000 a tutti;)
Ciao Filuke
Devi avere i soldi affinchè la banca di conceda un mutuo...:icon_rolleyes:
 
cheguevara63 ha scritto:
Devi avere i soldi affinchè la banca di conceda un mutuo...:icon_rolleyes:
questa l'avevo sentita anch'io non so dove: "bisogna dimostrare di avere tanti soldi per avere un prestito dalla banca":badgrin:
 
Il fido non è un diritto del cliente.

Tuttavia, spesso ma non sempre, contestualmente con l'apertura di un c/c (senza particolari richieste di garanzia) la banca concede al cliente l'utilizzo di un mini-fido, che varia da banca a banca (da 1.000-5.000).

Tale operazione con cui la banca stessa "finge di aver agevolato il cliente" in realtà adotta la propria miglior soluzione , poichè con un basso livello di rischio solvibilità (limitata cifra di scoperto c/c) , applica dei tassi di interesse e commissioni massimo scoperto altissime sulla cifra di "scoperto" da c/c.

Ciaooo
 
Grazie ragazzi per avermi illuminato in merito.;) Nulla io vorrei solo spostare il mio cc dalla posta (dove non ho fidi) ad una tot banca e volevo sapere se accendendo un nuovo cc potrei rivendicar legittimamente o meno un fido bancario. A quanto mi dite no.il fido è solo concedibile a discrezione dell'istituto di credito e su richiesta del cliente.
Grazie a tutti;)
 
filuke ha scritto:
...e volevo sapere se accendendo un nuovo cc potrei rivendicare legittimamente o meno un fido bancario...
Come ti hanno detto la concessione del fido (o mini fido) è a discrezione della banca che, valutando diversi parametri di solvibiltà
(accredito stipendio, solidità datore lavoro o azienda, situazione finianziaria etc.) , decide se rientri nei "loro" parametri di rischio scoperti. :icon_cool:
 
cheguevara63 ha scritto:
Devi avere i soldi affinchè la banca di conceda un mutuo...:icon_rolleyes:

il mutuo è diverso a quello che chiedeva @filuke; apertura di c/c con fido !!

il mutuo richiede garanzie + restrittive e selettive !! ma questo penso che sia off-topic
 
aggiungo solo che il fido non è economicamente conveniente, perchè è l'importo determinato per cui un conto corrente va in rosso (non so se mi sono spiegato).
Se si ha un fido di 3000,00 euro e sul conto ci sono 500 euro, tu farai un assegno per il tuo dipendente di 2000 euro e sei coperto perchè al massimo puoi andare sotto di 3000.
Il fido ha un tasso di interesse vicino all'usura:D :mad:
E' meglio il prestito.
ciao
 
Indietro
Alto Basso