• Non sono ammesse registrazioni con indirizzi email temporanei usa e getta

Discussione sui Climatizzatori

Consolati pensando che in inverno compensi, poichè usando il Daikin per riscaldare, dal motore butta fuori aria gelata...
Quindi per diminuire il riscaldamento globale, il prossimo inverno tutti coi condizionatori a 26° h24 :lol:

Fortunatamente d'inverno non ho bisogno di usarlo
 
Impostazioni temperature consigliate , libretto istruzioni DAIKIN

Estate : 25-26 gradi ogni singolo split interno . Vuol dire 27-27,5 gradi circa , altezza divani, tavoli e sedie. Umidità al 60%

Inverno: 22-23 gradi nello split , umidità identica all'estate
 
che poi le "temperature" del telecomando...sono un tantino diverse da quelle del termometro a mercurio che uno mette in casa
 
che poi le "temperature" del telecomando...sono un tantino diverse da quelle del termometro a mercurio che uno mette in casa

Esatto . Solitamente d'estate 1,5-2 gradi in più sui rilevatori da tavolo ad altezza 1-1,5 metri da terra

Avere anche 27 gradi lontano dai sensori dei climatizzatori va benissimo , il crollo dell'umidità percepita è quello che fa la differenza.
 
Ricordatevi prima di mettere in funzione i climatizzatori di pulire i filtri e sanificare gli split con gli appositi spray antibatterici :)
 
io preferisco pulire i filtri a fine estate al termine dell'utilizzo per non lasciarli sporchi 10 mesi.
 
Io invece faccio fare (perchè non posso fare altrimenti :)) la pulizia dei filtri e sanificare i miei condizionatori durante la primavera. Li uso sia d'estate, per rinfrescare, sia d'inverno per integrare il riscaldamento del mio condominio, che altrimenti mi costerebbe un cifra grazie ai contabilizzatori ed alle termovalvole.
 
io preferisco pulire i filtri a fine estate al termine dell'utilizzo per non lasciarli sporchi 10 mesi.

Si sporcano anche se il condizionatore è spento, vanno puliti prima di metterlo in funzione.
Tendenzialmente vanno puliti 2 volte l’anno, prima della stagione estiva e prima di quella invernale.
 
Se mi installano un condizionatore secondo me sovradimensionato per quell'ambiente, mica congelo? Cioè secondo me basta tenerlo al minimo che raffredda meno e toglie umidità, o tenerlo acceso per meno ore, o spegnerlo un quarto d'ora se sento troppo freddo. E un condizionatore più potente al minimo consuma meno corrente che uno piccolo che lo devo tenere sempre al massimo, oltre ad essere più avvantaggiato anche d'inverno per usarlo come integrazione al riscaldamento, o nelle mezze stagioni e in questi giorni strani che accenderei solo lui.
 
Se mi installano un condizionatore secondo me sovradimensionato per quell'ambiente, mica congelo? Cioè secondo me basta tenerlo al minimo che raffredda meno e toglie umidità, o tenerlo acceso per meno ore, o spegnerlo un quarto d'ora se sento troppo freddo. E un condizionatore più potente al minimo consuma meno corrente che uno piccolo che lo devo tenere sempre al massimo, oltre ad essere più avvantaggiato anche d'inverno per usarlo come integrazione al riscaldamento, o nelle mezze stagioni e in questi giorni strani che accenderei solo lui.

Semplicemente ci mette di meno a raggiungere la temperatura che imposti tu.
Fare accendi-spegni non conviene, imposti una temperatura confortevole e lo lasci sempre acceso
 
Se mi installano un condizionatore secondo me sovradimensionato per quell'ambiente, mica congelo? Cioè secondo me basta tenerlo al minimo che raffredda meno e toglie umidità, o tenerlo acceso per meno ore, o spegnerlo un quarto d'ora se sento troppo freddo. E un condizionatore più potente al minimo consuma meno corrente che uno piccolo che lo devo tenere sempre al massimo, oltre ad essere più avvantaggiato anche d'inverno per usarlo come integrazione al riscaldamento, o nelle mezze stagioni e in questi giorni strani che accenderei solo lui.
hanno inventato il termostato appositamente :D. un condizionatore sovradimensionato è solamente più costoso quando lo compri perché è in grado di trattare più aria(compressore più potente ecc).

quando arriva alla temperatura mantiene solo il ricircolo d'aria per aumentare il confort. io una volta acceso non lo spegno mai, se proprio dà fastidio cambio la direzione dell'aria. ma spengerlo per perdere tutta l'inerzia acquisita non mi pare una buona cosa
 
io preferisco pulire i filtri a fine estate al termine dell'utilizzo per non lasciarli sporchi 10 mesi.
a condizionatore fermo il filtro si sporca moltissimo è come un mobile che se vai a vedere cosa c'è sopra...ci trovi i mostri di polvere. una pulita dagliela anche adesso così ti fai un idea di cosa avrebbe sparato nell'aria una volta acceso. inoltre le ventole al pari di un ventilatore riescono a accumulare una quantità di sporcizia indecente dato che molto spesso trattano aria umida formando una crosta di sporco
 
Hai ragione Burchio, ma dal momento che il mio modello non produce calore, essendo a portata di mano perchè è montato basso (è un modello a parete di quelli che hanno i due buchi fuori), lo copro, per cui si impolvera poco.
Ti dirò di più, a fine stagione faccio anche una manutenzione non prevista dal manuale d'uso.
Essendo un modello che (secondo il costruttore) non ha bisogno dello scarico della condensa, a fine stagione estiva apro il pannello inferiore e scarico l'acqua che si accumula all'interno per essere nebulizzata fuori durante il funzionamento.
Ebbene ne viene fuori almeno un litro, che se non facessi questa operazione, resterebbe lì dentro fino alla prossima estate.
 
Hai ragione Burchio, ma dal momento che il mio modello non produce calore, essendo a portata di mano perchè è montato basso (è un modello a parete di quelli che hanno i due buchi fuori), lo copro, per cui si impolvera poco.
Ti dirò di più, a fine stagione faccio anche una manutenzione non prevista dal manuale d'uso.
Essendo un modello che (secondo il costruttore) non ha bisogno dello scarico della condensa, a fine stagione estiva apro il pannello inferiore e scarico l'acqua che si accumula all'interno per essere nebulizzata fuori durante il funzionamento.
Ebbene ne viene fuori almeno un litro, che se non facessi questa operazione, resterebbe lì dentro fino alla prossima estate.
allora diciamo che la manutenzione grossa la fai allo spegnimento e essendo a portata di mano e coperto...appena sale la temperatura gli dai una spolverata ed è già buono. non so come sia il tuo modello ma essendo a portata di mano una rinfrescata ai filtri non farà male, anche una loro aspiratina.
Non so come sono i condizionatori portatili ce ne sono alcuni in vendita sui vari siti a meno di 200€ molto basici e hanno solo 7000 btu. Come montaggio va fatto un buco nel muro e poco altro però per le estati calde può essere una soluzione economica per raffrescare e togliere umidità
il loro problema è il rumore perché poi funzionano specie in una stanza. se hai il sonno pesante...bastano i tappi per le orecchie. però rimangono condizionatori on off quindi quando arrivano alla temperatura si spengono e continuano a girare alla stessa velocità e quando c'è di nuovo caldo si riaccendono a tutto rumore (chissà che ne dicono i vicini). io ne ho uno portatile ma viene acceso durante pranzo cena e pomeriggio quando si cucina e le stanze sono esposte al sole. di notte incrocio le dita e si dorme ancora, se fatico ad addormentarmi un velo di ventilatore che non mi vada addosso e timer.
Un ristorante che frequento, in estate ha due ventilatori a piantana dotati di serbatoio per l' acqua.
Girano continuamente di qua e di la con questo nebbione d' acqua.
Non ti sveglieresti bagnato e con le coperte bagnate al mattino?
è il classico uso sbagliato per quel tipo di ventilatori che sarebbero da esterno(esempio sotto un patio o veranda aperta) tenerli in un luogo chiuso fa aumentare enormemente l'umidità facendo danni sia alle cose che alle persone(esagero ma ti vengono i pesci nei polmoni, me lo usavano in uno stabilimento balneare e la sera la direzione parlava con la voce di paperino) inoltre sono difficilissimi da pulire e si prestano alla proliferazione esagerata di muffe funghi e batteri (legionella) che in un luogo chiuso possono dare problemi. dubito che un ristorante curi l'igiene di questi apparecchi. ci butterà acqua del rubinetto se va bene e accende!

a fine stagione avevano imbarcato tutto il controsoffitto di legno marino e rovinato completamente uno specchio che stava li da decenni h24 senza problemi
 
In un immobile che sto per acquistare, in villino su 3 livelli, dei climatizzatori con unica unità esterna credo installati nel 2011 o giu' di li'.
Le unita' interne, dall'etichetta sono un Yashima da 18000 BTU (mod.MCA 18PW-K 23708) e il secondo dovrebbe essere un Galanz (AUS-12HR53CA2) ed avrei la possibilità di chiedere all'attuale proprietario di lasciarli.
Nella casa dove vivo adesso ho invece 2 climatizzatori da 12000, che, anche se sono piu' recenti (uno installato l'anno scorso) non sarebbero adatti al nuovo immobile e poi ognuno ha il suo compressore, si dovrebbe rivedere l'impianto, a parte essere troppo piccoli etc.. Il Galanz ha un EER da 3.33 e un COP da 3.42.
Cosa mi consigliereste: mi converrebbe comunque installare dei climatizzatori piu' recenti, oppure mi converrebbe tenerli, anche se non sono recentissimi, visto che siamo in zona climatica fresca?
Quanto potrebbero valere due condizionatori del genere?
 
MrKappa bisogna vedere che tipo di gas utilizzano ... se sono vecchi il tipo di gas è diventato fuorilegge per cui l'unica operazione consentita è la dismissione degli apparecchi. Se funzionano bene puoi invece lasciarli finchè durano.
 
non toccherei mai un impianto di condizionamento funzionante. nella casa sopra la mia li hanno di istallati nel 2003 e funzionano alla grandissima perchè al tempo furono pagati tanto, con un lavoro preciso di posizionamento e dimensionamento.
quelli che hai nella attuale casa, se vuoi, puoi provare a rivenderli, se non sono troppo potenti vanno comunque bene per i negozi e cose così.
 
MrKappa bisogna vedere che tipo di gas utilizzano ... se sono vecchi il tipo di gas è diventato fuorilegge per cui l'unica operazione consentita è la dismissione degli apparecchi. Se funzionano bene puoi invece lasciarli finchè durano.
Anche perchè salvo eventuali perdite, il gas refrigerante non si estingue e non finisce, a meno che non si smonta l'impianto.
Quindi fino a quando funziona, meglio non toccare nulla.
 
Indietro
Alto Basso