• Non sono ammesse registrazioni con indirizzi email temporanei usa e getta

(Latina) nuova antenna

Allora, inizio dalla seconda foto (quella con la panoramica di tutte le antenne) visibile nel primo post.

Tranne uno, TUTTI gli impianti in foto adottano la prima delle due soluzione da me proposte e quotate più indietro. L'unico impianto che invece adotta la seconda soluzione è quello visibile più a destra, nella stessa foto.
In entrambi i casi vengono comunque utilizzate un'antenna VHF di III banda e un'antenna UHF.

Non saprei dire quale sia il più indicato, ma considerando che nella maggior parte dei casi è stata adottata la prima, io mi accoderei alla maggioranza (mi pare che anche nel palazzo alto di fronte si adotti la prima soluzione). ;)

Detto questo, passiamo alla descrizione della quarta foto: qui si vede un amplificatore da apalo della SUD Elettronica. Presente due ingressi UHF (di cui logicamente uno solo utilizzato) ed uno VHF. Il suo guadagno massimo dovrebbe essere da 20dB.

Nella foto successiva vediamo un partitore della NTE da palo a due uscite. Nella sua parte SX abbiamo l'ingresso del cavo in arrivo dall'amplificatore e la prima uscita (con passaggio di CC dell'alimentatore in casa). Nella sua parte DX abbiamo un'altra uscita (i terminali son due, ma l'uscita da considerare è una) sulla quale è possibile decidere se usareil terminale che permette il psassaggio della CC o meno.

In casa (foto 6, 7 e 8) vediamo l'alimentatore. Qui è stato commesso un errore GRAVE. :evil5:
Nel morsetto di uscita sono stati cacciati dentro DUE cavi, e ciò equivale all'orrida abitudine di certi inesperti di unire più cavi d'antenna assieme, nastrando poi il tutto. :eusa_wall:
Le soluzioni a questo errore sono due possibili (equivalenti):
- usare un partitore da interno dopo l'uscita dell'alimentatore (dalla quale deve uscire UN SOLO cavo) oppure
- sostituire l'alimentatore e sceglierne uno con DUE uscite. ;)

Fatta la dovuta premessa chiarificatrice, posso indicarti quali potrebbero essere i componenti da usare per rinnovare il tutto. Per le antenne, prenderò come riferimento il marchio Fracarro, facile da trovare pressi i rivenditori e con un buon rapporto qualità/prezzo.
In particolare, oltre a un buon palo telescopico da 2+2mt e a due nuove "cravatte" di fissaggio alla ringhiera, ti servono:
- Antenna UHF a pannello PU4AF oppure pannello PU4F (volendo, OK anche per una direttiva BLU220, ma non esagerare con tipi d'antenne direttive di dimensioni e peso "importanti" perché potrebbero fare troppa presa sul vento e mi pare che lì non ci sia la possibilità di sistemare tiranti ben triangolati).
- Antenna VHF BLV4F oppure 6E512F.

Consiglio, anche per ragioni di minor presa sul vento, di sistemare sulla sommità del palo l'antenna UHF (ovvero il contrario rispetto ad ora), specie se per la UHF sceglierai un pannello, come indicato.

Come amplificatore, che ovviamente è da cambiare, può andar bene un modello analogo a quello attuale, al limite OK anche per Sud Elettronica, ma anche NTE o FET Elettronica, purché abbia un solo ingresso UHF e un solo ingresso VHF (OK per un guadagno max di 15-20dB, comunque regolabile).

Come partitore da palo, OK per un modello analogo a quello già in uso.

Utilizza un cavo di alta qualità e perfetta schermatura, meglio se con guaina in polietilene (solitamente di colore scuro), particolarmente adatto alla posa in esterno. Evita i cavi di sezione più sottile (ad es. quelli da 5mm) che qualche sedicente esperto raccomanda come "adatti per il digitale", perché non è assolutamente vero. Meglio scegliere un cavo col classico spessore di 6,7-6,8mm. ;)

PS1: di fatto NON ESISTONO antenne o accessori "adatti per il digitale" (è solo una questione di "marketing"), perché le onde radio si propagano sempre secondo gli stessi principi, sin dai tempi di Guglielmo Marconi! :icon_cool:

PS2: eviterei, per questi articoli, acquisti si Internet. Personalmente preferisco sempre rivolgermi ad un rivenditore di fiducia con un buon assortimento di materiali elettronici, TV e antenne. ;)

PS3: verifica, per i collegamenti delle prese in casa, che in NESSUN caso siano stati fatti dei collegamenti di cavi a "mazzetto" o con due cavi infilati in un unico terminale dietro qualche presa (è quello che spiegavo prima circa l'errore grave).
 
In attesa di AG-BRASC (immagino già cosa ti dirà :D ), volevo sapere come sono distribuite attualmente le prese ne tuo appartamento, puoi fare per essere più chiaro uno schemino usando Paint e caricarlo come hai fatto con le foto (in formato anteprima).
Ciao

p.s. era già arrivato!:D
 
nicolo83 ha scritto:
allora da un altra discussione sul forum questa:
http://www.digital-forum.it/showthread.php?t=115861&highlight=Latina

ho letto il messaggio di un utente "AG-BRASC" il messaggio è questo:

"Di solito da Latina, se la visuale verso Velletri e Monte Cavo è libera, come antenne si possono adottare due soluzioni.

La prima: una VHF III banda in polarizzazione orizzontale verso Sezze (per il Mux 1 RAI sul ch. 06) e una larga banda UHF, volendo direttiva, in polarizzazione orizzontale verso Monte Cavo/Velletri (direzioni simili, con differenza praticamente trascurabile).

La seconda: una VHF III banda in polarizzazione verticale verso Velletri (per il Mux 1 RAI sul ch. 05) e una larga banda UHF, volendo direttiva, in polarizzazione orizzontale verso Monte Cavo/Velletri.

Per gli altri componenti, tutto dipende dall'intensità dei segnali ricevuti in antenna, dal tipo di impiato che si va a realizzare e dalla quantità di prese o appartamenti che si deve servire."


in effetti tutte le antenne del mio terrazzo sono direzionate verso Velletri e Monte Cavo

ora capita la direzione dei ricevitori è possibile aiutarmi?


penso che prendere M.Cavo e Velletri sia la miglior cosa , quindi ti serviranno una antenna III banda ( Fracarro 6E512 o 4E512) in orizzontale e una UHF ( in questo caso una Fracarro PU4A o PU4 ) in orizzontale. Poi ti consiglio di cambiare l'amplificatore mettendole uno con ingressi VHF - UHF e i due partitori
 
Ultima modifica:
Il suggerimento non è proprio corretto, perché se si desidera ricevere il Mux 1 RAI in VHF da Velletri, la polarizzazione è verticale (solo UHF in orizzontale).
Per usare entrambe le antenne in orizzontale, il Mux 1 RAI deve essere ricevuto da Sezze, come dicevo più indietro e come a quanto pare si preferisce comunemente fare a Latina... :icon_rolleyes:
 
AG-BRASC ha scritto:
Il suggerimento non è proprio corretto, perché se si desidera ricevere il Mux 1 RAI in VHF da Velletri, la polarizzazione è verticale (solo UHF in orizzontale).
Per usare entrambe le antenne in orizzontale, il Mux 1 RAI deve essere ricevuto da Sezze, come dicevo più indietro e come a quanto pare si preferisce comunemente fare a Latina... :icon_rolleyes:
esatto!!!!
 
AG-BRASC ha scritto:
Il suggerimento non è proprio corretto, perché se si desidera ricevere il Mux 1 RAI in VHF da Velletri, la polarizzazione è verticale (solo UHF in orizzontale).
Per usare entrambe le antenne in orizzontale, il Mux 1 RAI deve essere ricevuto da Sezze, come dicevo più indietro e come a quanto pare si preferisce comunemente fare a Latina... :icon_rolleyes:

Quindi si può mettere una logaritmica ( LP345F )
 
AG-BRASC ha scritto:
Allora, inizio dalla seconda foto (quella con la panoramica di tutte le antenne) visibile nel primo post.

Tranne uno, TUTTI gli impianti in foto adottano la prima delle due soluzione da me proposte e quotate più indietro. L'unico impianto che invece adotta la seconda soluzione è quello visibile più a destra, nella stessa foto.
In entrambi i casi vengono comunque utilizzate un'antenna VHF di III banda e un'antenna UHF.

Non saprei dire quale sia il più indicato, ma considerando che nella maggior parte dei casi è stata adottata la prima, io mi accoderei alla maggioranza (mi pare che anche nel palazzo alto di fronte si adotti la prima soluzione). ;)

Detto questo, passiamo alla descrizione della quarta foto: qui si vede un amplificatore da apalo della SUD Elettronica. Presente due ingressi UHF (di cui logicamente uno solo utilizzato) ed uno VHF. Il suo guadagno massimo dovrebbe essere da 20dB.

Nella foto successiva vediamo un partitore della NTE da palo a due uscite. Nella sua parte SX abbiamo l'ingresso del cavo in arrivo dall'amplificatore e la prima uscita (con passaggio di CC dell'alimentatore in casa). Nella sua parte DX abbiamo un'altra uscita (i terminali son due, ma l'uscita da considerare è una) sulla quale è possibile decidere se usareil terminale che permette il psassaggio della CC o meno.

In casa (foto 6, 7 e 8) vediamo l'alimentatore. Qui è stato commesso un errore GRAVE. :evil5:
Nel morsetto di uscita sono stati cacciati dentro DUE cavi, e ciò equivale all'orrida abitudine di certi inesperti di unire più cavi d'antenna assieme, nastrando poi il tutto. :eusa_wall:
Le soluzioni a questo errore sono due possibili (equivalenti):
- usare un partitore da interno dopo l'uscita dell'alimentatore (dalla quale deve uscire UN SOLO cavo) oppure
- sostituire l'alimentatore e sceglierne uno con DUE uscite. ;)

Fatta la dovuta premessa chiarificatrice, posso indicarti quali potrebbero essere i componenti da usare per rinnovare il tutto. Per le antenne, prenderò come riferimento il marchio Fracarro, facile da trovare pressi i rivenditori e con un buon rapporto qualità/prezzo.
In particolare, oltre a un buon palo telescopico da 2+2mt e a due nuove "cravatte" di fissaggio alla ringhiera, ti servono:
- Antenna UHF a pannello PU4AF oppure pannello PU4F (volendo, OK anche per una direttiva BLU220, ma non esagerare con tipi d'antenne direttive di dimensioni e peso "importanti" perché potrebbero fare troppa presa sul vento e mi pare che lì non ci sia la possibilità di sistemare tiranti ben triangolati).
- Antenna VHF BLV4F oppure 6E512F.

Consiglio, anche per ragioni di minor presa sul vento, di sistemare sulla sommità del palo l'antenna UHF (ovvero il contrario rispetto ad ora), specie se per la UHF sceglierai un pannello, come indicato.

Come amplificatore, che ovviamente è da cambiare, può andar bene un modello analogo a quello attuale, al limite OK anche per Sud Elettronica, ma anche NTE o FET Elettronica, purché abbia un solo ingresso UHF e un solo ingresso VHF (OK per un guadagno max di 15-20dB, comunque regolabile).

Come partitore da palo, OK per un modello analogo a quello già in uso.

Utilizza un cavo di alta qualità e perfetta schermatura, meglio se con guaina in polietilene (solitamente di colore scuro), particolarmente adatto alla posa in esterno. Evita i cavi di sezione più sottile (ad es. quelli da 5mm) che qualche sedicente esperto raccomanda come "adatti per il digitale", perché non è assolutamente vero. Meglio scegliere un cavo col classico spessore di 6,7-6,8mm. ;)

PS1: di fatto NON ESISTONO antenne o accessori "adatti per il digitale" (è solo una questione di "marketing"), perché le onde radio si propagano sempre secondo gli stessi principi, sin dai tempi di Guglielmo Marconi! :icon_cool:

PS2: eviterei, per questi articoli, acquisti si Internet. Personalmente preferisco sempre rivolgermi ad un rivenditore di fiducia con un buon assortimento di materiali elettronici, TV e antenne. ;)

PS3: verifica, per i collegamenti delle prese in casa, che in NESSUN caso siano stati fatti dei collegamenti di cavi a "mazzetto" o con due cavi infilati in un unico terminale dietro qualche presa (è quello che spiegavo prima circa l'errore grave).


ti ringrazio per i consigli, sei stato di grande aiuto e mi hai descritto con precisione tutto; volevo però chiarire alcune cose, riguardo l'amplificatore ed il partitore da palo. Su tutte le altre antenne del mio terrazzo ho notato una sola "scatoletta elettronica" non so se siano amplificatori o partitori, oppure esistono "scatolette elettroniche" che funzionano in tutti e due i modi? a me serve sia l'amplificatore che il partitore perché sono due i cavi che scendono dal mio terrazzo? infine per l'amplificatore e partitore ci sono modelli che mi consiglieresti? tra le varie marche da te elencate (Sud Elettronica, NTE, FET Elettronica)
qual'è la migliore in rapporto qualità prezzo.
per l'alimentatore in casa, da quanto ho capito pur riutilizzando quello che già ho, dovrei comunque acquistare un altra apparecchiatura (partitore da interno) oltre all'amplificatore e partitore da palo, forse allora tanto vale sostituirlo ed acquistarne uno con due uscite (anche qui qualche consiglio su marca e modello?).
Per il cavo che già ho in casa, il diametro preciso non lo so dire, perché non ho un calibro per misurarlo, ma comunque vorrei evitare di cambiarlo, perché sarebbe un bel lavoraccio, in alcuni punti passa anche dentro i muri in delle canaline, non ho foto del filo in questione, comunque è sicuramente di diametro superiore a 6 mm e si tratta dello stesso filo visibile nell'ultima foto (quella dell'alimentatore aperto); il filo è formato da una guaina in plastica bianca esterna che racchiude in ordine: una maglia di filo metallico, un'altra guaina credo in materiale plastico sempre bianco, ed infine un filo di rame. per ottenere un segnale senza interferenze o altri disturbi è necessario cambiarlo o posso farne a meno? al limite potrei sostituire solo i due cavi che dall'antenna scendono uno al balcone e l'altro alla stanza, e lasciare in casa i cavi cosi come stanno; oppure potrei fare a meno di sostituire anche questi due cavi, e riutilizzare quelli che già ho?
 
AG-BRASC ha scritto:
PS3: verifica, per i collegamenti delle prese in casa, che in NESSUN caso siano stati fatti dei collegamenti di cavi a "mazzetto" o con due cavi infilati in un unico terminale dietro qualche presa (è quello che spiegavo prima circa l'errore grave).

per collegamenti a "mazzetto" che intendi, forse una cosa come questa?

Uploaded with ImageShack.us

è il mio cavo che dall'antenna sul terrazzo scende nel mio balcone in questo punto coperto dal nastro isolante si dirama in due direzioni (non so in che modo sono stati collegati i fili) si dovrebbe usare un connettore come questo?


Uploaded with ImageShack.us

che già uso in casa in alcuni punti per diramare il cavo in più direzioni
 
Al posto di quel tipo a T, è consigliabile usare un partitore classico.
Non è ancora chiaro come si sviluppa l'impianto in casa, come già consigliato fai uno schema in modo tale da poterti dare consigli precisi per realizzare al meglio la distribuzione.
Icavi legati in quel modo vanno assolutamente eliminati.
Il partitore da palo si può togliere e scendere con un solo cavo, se puoi poi dividere la linea internamente,
l'alimentatore prendilo ad una sola uscita.
 
Mazsc76 ha scritto:
Al posto di quel tipo a T, è consigliabile usare un partitore classico.
Non è ancora chiaro come si sviluppa l'impianto in casa, come già consigliato fai uno schema in modo tale da poterti dare consigli precisi per realizzare al meglio la distribuzione.

Già senza schema sarà dura; anche se usi i partitori classici al posto dei T.

Mazsc76 ha scritto:
Icavi legati in quel modo vanno assolutamente eliminati.
Il partitore da palo si può togliere e scendere con un solo cavo, se puoi poi dividere la linea internamente,
l'alimentatore prendilo ad una sola uscita.

Quoto in toto
 
Mazsc76 ha scritto:
Al posto di quel tipo a T, è consigliabile usare un partitore classico.
Non è ancora chiaro come si sviluppa l'impianto in casa, come già consigliato fai uno schema in modo tale da poterti dare consigli precisi per realizzare al meglio la distribuzione.
Icavi legati in quel modo vanno assolutamente eliminati.
Il partitore da palo si può togliere e scendere con un solo cavo, se puoi poi dividere la linea internamente,
l'alimentatore prendilo ad una sola uscita.

per partitore classico quale intendi puoi postare qualche foto per farmi capire? per quanto riguarda l'impianto in casa ho letto prima il tuo intervento dove scrivevi di postare uno schema il fatto è che la casa è grande e ci sono un molte diramazioni di fili che passano in canaline esterne ed interne ai muri poi ci sono altri fili e cavi in giro per casa come il cavo dell'adsl e il filo del telefono insomma è una bella scocciatura seguire tutti i fili per vedere dove vanno, per fare lo schema quindi mi ci vuole un pò di tempo lo posterò domani
comunque proverò per quel che posso a spiegarlo a parole:
sono due i cavi che scendono dall'antenna fino all'appartamento uno va direttamente in una stanza dove c'è un solo televisore e non ha quindi altre diramazioni.
l'altro cavo arriva al balcone, e da li c'è la prima diramazione che si vede nella foto che ho postato prima (quella con i tre cavi avvolti nel nastro isolante) il cavo prende quindi due direzioni da una parte entra in una stanza e tramite un connettore come questo

Uploaded with ImageShack.us

un cavo si collega ad un televisore mentre dall'altro attacco del connettore a T visto in foto il cavo continua fino ad un altra stanza dove c'è un altro televisore.
ritornando alla prima diramazione che parte dal balcone l'altra direzione che prende il cavo entra in casa e tramite canaline interne al muro va ad uscire e collegarsi all'alimentatore visto nelle foto del mio primo post dall'alimentatore ci sono tre cavi posto un'altra foto per far vedere meglio

Uploaded with ImageShack.us

come si vede dalla foto due dei cavi collegati all'alimentatore entrano nel muro di cui uno è il cavo proveniente dal balcone mentre l'altro non so proprio dove vada non esce in nessuna stanza :eusa_think: (e non so dirvi quale dei due cavi nel muro sia quello proveniente dal balcone) mentre il terzo cavo collegato all'alimentatore passa in alcune canaline esterne al muro fino ad arrivare ad un punto in cui c'è questo

Uploaded with ImageShack.us


sono due cavi con attacco maschio e femmina collegati come si vede in quest'altra foto




Uploaded with ImageShack.us

prima in questo punto ci stava un altro di quei connettori a T (di cui ho postato l'immagine prima) perche avevamo in quella stanza un altro televisore ora tolto; comunque ora il cavo prosegue fino a raggiungere una stanza dove ce un televisore (FINITO! che faticaccia:D )
e questo è tutto L'impianto
 
Digitalecapri ha scritto:
Quindi si può mettere una logaritmica ( LP345F )
NO, perché quell'antenna è tutta nella stessa polarizzazione.
Se da Latina si deve ricevere dalla stessa direzione (cioè Monte Cavo / Velletri, che hanno praticamente uguale puntamento), allora serve che la VHF sia in verticale e la UHF in orizzontale, quindi quell'antenna che dici NON va bene.


nicolo83 ha scritto:
per collegamenti a "mazzetto" che intendi, forse una cosa come questa?

è il mio cavo che dall'antenna sul terrazzo scende nel mio balcone in questo punto coperto dal nastro isolante si dirama in due direzioni (non so in che modo sono stati collegati i fili) si dovrebbe usare un connettore come questo?


che già uso in casa in alcuni punti per diramare il cavo in più direzioni
Sì, per collegamento a mazzetto intendo quella castroneria della prima foto... :eusa_wall:
Va ELIMINATA assolutamente.
La cosa migliore sarebbe di far sì che dall'amplificatore uscissa un unico cavo di discesa sino a dentro casa, che entrerebbe nell'alimentatore.
L'uscita dell'alimentatore si potrà poi collegare ad un partitore ad N uscite, dove N è il numero di cavi/prese da collegare.
Questo naturalmente se hai la possibilità di far arrivare i cavi a cui inviare il segnale tutti insieme lì dove è sistemato l'alimentatore.
Altrimenti, se questo non è possibile, dovresti fare in modo che le due uscite dei cavi nastrati così barbaramente arrivassero all'antenna, così da usare direttamente sul palo un partitre a tre uscite da palo (sia la NTE che la FET Elettronica li producono) con passaggio della corrente continua (CC).
Poi in casa vale quanto già detto: o un alimentatore a due uscite oppure un partitore a due uscite da collegare subito dopo l'alimentatore attuale.

PS: evita di usare quei giunti a T tipo doppia spina, il loro effetto purtroppo non è molto diverso dal nastrare i cavi in quel modo barbaro... :doubt:
Sono da preferire dei veri partitori (qualunque negozio sufficientemente fornito te li potrà fornire), da interno o da esterno, a seconda della necessità. ;)


nicolo83 ha scritto:
per partitore classico quale intendi puoi postare qualche foto per farmi capire?
Ad esempio, se riprendi le foto sul palo, l'accessorio della NTE è un partitore da palo (quindi da esterno) a due uscite. Su questo modello, per una delle due uscite è anche possibile scegliere se disporre del passaggio della CC oppure no.


nicolo83 ha scritto:
[foto alimentatore]
come si vede dalla foto due dei cavi collegati all'alimentatore entrano nel muro di cui uno è il cavo proveniente dal balcone mentre l'altro non so proprio dove vada non esce in nessuna stanza (e non so dirvi quale dei due cavi nel muro sia quello proveniente dal balcone) mentre il terzo cavo collegato all'alimentatore passa in alcune canaline esterne al muro fino ad arrivare ad un punto in cui c'è questo
[foto spinotti]
sono due cavi con attacco maschio e femmina collegati come si vede in quest'altra foto
Non ho quotato le foto per non appesantire il messaggio.
Il cavo che proviene dal balcone e dall'antenna è ovviamente quello collegato al morsetto "ANT" dell'alimentatore.
Degli altri due, se uno non sai dove va a finire e apparentemente non collega alcuna presa utile, puoi anche staccarlo e basta... Poi però verifica se qualche Tv non resta senza segnale... In quel caso avrai trovato dove va a finire il cavo e per collegarlo nel modo giusto dovrai usare il partitore o un alimentatore a due uscite, come detto sopra. :icon_cool:
Riguardo gli spinotti maschio/femmina, se sono collegati correttamente e non sono rovinati, non causeranno perdite di segnale significative e li potrai lasciar stare come sono. ;)

PS: quando potrai postare un disegno con lo schema, sarà sicuramente una buona cosa, però quando utilizzi Imageshack.us cerca di postare le foto nel formato link oppure nel formato anteprima (thumbnail) per forum. In questo modo il messaggio sarà più snello e facilmente leggibile. ;)
 
Ultima modifica:
Ciao, allora, questo è un partitore a 2 vie (ma ne esistono anche a più vie):

http://i55.tinypic.com/2ylmxr4.jpg

In questa foto invece puoi vedere come "dovrebbe" essere collegato l'alimentatore col partitore:

http://i55.tinypic.com/33da3if.jpg



Il consiglio è di mettere meno partitori possibile, sopratutto non in cascata, più che altro per avere tutte le prese servite allo stesso modo. In poche parole, se riuscissi a raggiungere le prese che devi servire da un solo punto, possibilmente dopo l'alimentatore (lo "scatolotto" nero), sarebbe l'ideale; quindi nel tuo caso, che se ho ben capito devi servire 4 prese, dovresti usare un partitore a 4 vie.
Ovviamente questo è il "minimo" che si deve fare per vedere la televisione tranquillamente, senza dover mettere mano ogni volta all'impianto, e (sopratutto) avere una TV che sintonizza più o meno canali di un'altra.

Ciao!
 
OK, no problem.
In ogni caso abbiamo esposto concetti analoghi, anche se in modi diversi. ;)
 
grazie per le risposte, riguardo lo schema come devo farlo, cosa devo mettere di preciso? come sono collegate le varie stanze della casa, dove sono i televisori e dove passa ora il cavo dell'antenna, basta questo vero o serve altro?
 
ho fatto un piccolo schema, utilizzando paint, non so se vada bene e se ci sia tutto quello che serve, in caso manchi qualcosa lo modificherò;
ho fatto una semplice piantina dell'appartamento, inserendo tutte le stanze dove passano cavi dell'antenna, ho usato un colore diverso per ogni diramazione del cavo, comunque credo che lo schema sia abbastanza chiaro



Uploaded with ImageShack.us



Uploaded with ImageShack.us
 
volevo chiedere una cosa sull'alimentatore, che ho in casa, perché se stacco la spina anche il televisore non direttamente collegato ad esso non si vede più? parlo del TV (visibile nello schema) collegato dal cavo di colore blu, che scende diretto dall'antenna alla stanza;
forse l'alimentatore porta la corrente all'amplificatore e partitore da palo che stanno sull'antenna per quello se stacco la spina non arriva più corrente sull'antenna e quindi il segale non arriva più, è cosi che funziona vero?
 
Dunque...
I consigli e le indicazioni per l'antenna sul terrazzo già te li ho dati.
Riguardo la distribuzione dell'impianto, la cosa è un attimo "intricata", ma vediamo di sbrogliarla.

Diciamo che il 2° cavo possiamo lasciarlo così com'è almeno in questa fase.
Il 1° cavo invece... E' un po' un pasticcio.
Partiamo dall'alto.

Dovresti rimuovere quell'assurdo intreccio di cavi nel balcone di casa tua e sostituire tutto il cavo di discesa. Anzi, per un lavoro ben fatto, dovresti far scendere da quel lato (al poso del cavo 1) DUE cavi distinti.
In pratica, come già deto più indietro, sul palo dell'antenna utilizzerai un partitore a tre uscite (con passaggio di CC), ottenendo TRE cavi di discesa.

Quelli corrispondenti al lato sinistro (al posto del cavo 1) andranno rispettivamente uno all'alimentatore ed uno alle stanze di sinistra, dove c'è quel giunto a T che dovrà essere sostituito con un partitore da interno (ad es PP2 della Fracarro).
Il cavo attuale che va all'alimentatore sei sicuro che è davvero murato? Perché sarebbe davvero un altro disastro... Non è che invece passa in un qualche corrugato? :eusa_think:
Perché, com detto, i due nuovi cavi di discesa andrebbero a sostituire ciò che ora fa (male) il cavo 1, ma ovviamente tutti questi cavi sono da cambiare: dall'antenna (partitore da palo a 3 uscite) uno andrà all'alimentatore e uno alle stanze sulla sinistra dello schema, ma per l'appunto, sono proprio da sostituire, e se quello che va all'alimentatore è murato, allora è un vero pasticcio.

...Senza contare che i cavi non vanno MAI murati per nessun motivo (devono SEMPRE passare nei corrugati o al limite su canaline esterne).

Riguardo il fatto della scomparsa del segnale su tutte le TV se scolleghi l'alimentatore dalla corrente, è una cosa normalissima, perché l'alimentatore fornisce all'amplificatore la tensione a 12 Volt necessaria per funzionare. Ovvio che se l'alimentatore viene spento scollegandolo dalla corrente, l'amplificatore smette di funzionare e il segnale non arriva più a nessun apparecchio collegato all'impianto.
 
AG-BRASC ha scritto:
Dunque...
I consigli e le indicazioni per l'antenna sul terrazzo già te li ho dati.
Riguardo la distribuzione dell'impianto, la cosa è un attimo "intricata", ma vediamo di sbrogliarla.

Diciamo che il 2° cavo possiamo lasciarlo così com'è almeno in questa fase.
Il 1° cavo invece... E' un po' un pasticcio.
Partiamo dall'alto.

Dovresti rimuovere quell'assurdo intreccio di cavi nel balcone di casa tua e sostituire tutto il cavo di discesa. Anzi, per un lavoro ben fatto, dovresti far scendere da quel lato (al poso del cavo 1) DUE cavi distinti.
In pratica, come già deto più indietro, sul palo dell'antenna utilizzerai un partitore a tre uscite (con passaggio di CC), ottenendo TRE cavi di discesa.

Quelli corrispondenti al lato sinistro (al posto del cavo 1) andranno rispettivamente uno all'alimentatore ed uno alle stanze di sinistra, dove c'è quel giunto a T che dovrà essere sostituito con un partitore da interno (ad es PP2 della Fracarro).
Il cavo attuale che va all'alimentatore sei sicuro che è davvero murato? Perché sarebbe davvero un altro disastro... Non è che invece passa in un qualche corrugato? :eusa_think:
Perché, com detto, i due nuovi cavi di discesa andrebbero a sostituire ciò che ora fa (male) il cavo 1, ma ovviamente tutti questi cavi sono da cambiare: dall'antenna (partitore da palo a 3 uscite) uno andrà all'alimentatore e uno alle stanze sulla sinistra dello schema, ma per l'appunto, sono proprio da sostituire, e se quello che va all'alimentatore è murato, allora è un vero pasticcio.

...Senza contare che i cavi non vanno MAI murati per nessun motivo (devono SEMPRE passare nei corrugati o al limite su canaline esterne).

Riguardo il fatto della scomparsa del segnale su tutte le TV se scolleghi l'alimentatore dalla corrente, è una cosa normalissima, perché l'alimentatore fornisce all'amplificatore la tensione a 12 Volt necessaria per funzionare. Ovvio che se l'alimentatore viene spento scollegandolo dalla corrente, l'amplificatore smette di funzionare e il segnale non arriva più a nessun apparecchio collegato all'impianto.

cosa sono i corrugati di cui parli? come ho scritto in un paio di post precedenti il tratto di cavo dentro al muro passa in una canalina interna al muro stesso quindi credo si possa far uscire il cavo e metterne uno nuovo
 
Indietro
Alto Basso