• Non sono ammesse registrazioni con indirizzi email temporanei usa e getta

Sondaggio Cosa ne pensate? OTT e piani con pubblicità

Sei favorevole ai piani con pubblicità?

  • SI

    Voti: 37 38,5%
  • NO

    Voti: 59 61,5%

  • Votanti
    96
Se si paga la pubblicità non deve esserci ,è tollerabile se è un paio di spot ma con vistoso sconto sul prezzo senza,altrimenti succcede come che ho smesso di andare al cinema che per vedere 80 m.circa di film devo sorbirmi 60 m di pubblicità, addirittura sottole feste natalizie un'anno sono entrato in sala alle 20.30 e uscito alle 23.40 circa
 
Mi è arrivata la comunicazione da Amazon...ridicolo. Gli pago già l'annuale. Prima, a uno a uno, la fregatura dei channels, adesso dovrei pagare altri 2 euri al mese in più per non farmi disturbare???? Ma neanche per sogno. Peccato che non l'hanno tirata fuori prima questa roba, avrei disdetto l'annuale dopo 6 o 7 anni di Prime di fila!
A conti fatti, l'annuale mi è costato circa 50 euro. 2 euro al mese x 12 mesi fanno altri 24 euri in più che questi CODARDI non hanno osato addebitare sull'annuale per paura di essere -cut-. Cosa che avverrà, per quanto mi riguarda, nel 2025. E se vanno avanti così, verso l'auto sfascio si accomodino pure tutti questi ingordi. Che vadano a farsi ingrassare da qualcun altro, perché io chiudo i rubinetti.

Praticamente l’annuale di Amazon passa da 50 a 74€ al mese, ma sono troppo codardi a mettere il prezzo unito perché è un aumento del tutto spropositato e si darebbero la zappa sui piedi. Zappa che lungo andare si daranno in ogni caso
 
Comunque loro preferiscono che la gente rimanga al piano con pubblicità, dove in previsione possono guadagnare molto di più se la raccolta pubblicitaria va bene. Non è che poi sia una novità, la pay tv è così da sempre e non vedo perché in streaming le cose sarebbero dovute andare diversamente.
 
Non direi....

Essere una OTT ( che sta per Over the Top) vuol dire tagliare fuori il provider che sta in mezzo tra la produzione del contenuto e la sua distribuzione

SKY di mestiere FA il provider e NOW non è altro che un sistema di distribuzione alternativo per fare la stessa cosa...

Non basta trasmettere in streaming per definirsi una OTT, perché non è solo un concetto tecnico ma soprattutto COMMERCIALE

Netflix, Disney+, Amazon Prime Video sono OTT perché si autoproducono i contenuti e li vendono DIRETTAMENTE ai clienti
Ormai Sky ha quasi solo canali prodotti da loro e venduti sulle loro piattaforme, dove starebbe la differenza con gli altri operatori?
 
Ormai Sky ha quasi solo canali prodotti da loro e venduti sulle loro piattaforme, dove starebbe la differenza con gli altri operatori?

I canali sono prodotti da loro (come editore), i CONTENUTI direi proprio di no....

La maggior parte della roba che trasmette SKY tra Cinema, Serie e Sport è acquistata da altri...
 
I canali sono prodotti da loro (come editore), i CONTENUTI direi proprio di no....

La maggior parte della roba che trasmette SKY tra Cinema, Serie e Sport è acquistata da altri...
Neanche Netflix all'inizio produceva alcunché, per dire. OTT si riferisce alla tecnologia, non ai contenuti.
 
Neanche Netflix all'inizio produceva alcunché, per dire. OTT si riferisce alla tecnologia, non ai contenuti.

Non è così, basta letteralmente leggere l'acronimo che non ha nulla a che fare con lo streaming di per sé

SKY Q via Internet usa lo streaming come Netflix ma non è una OTT.
 
Ultima modifica:
La divisione tra OTT e non mi sembra alla fine poco rilevante. Anche Netflix è partita come distributore (vi ricordo che era concorrente di Blockbuster) per dopo ampliarsi anche a produttore, esattamente come fanno tutte le grosse aziende in qualunque campo che per crescere inglobano tutta la filiera.

Comunque personalmente, prima ancora della pubblicità sì o pubblicità no (e mi sembra ovvio che nessuno la vorrebbe potendo scegliere... ), mi sta irritando sempre di più il travaso sempre più frequente di contenuti dalla TV ai servizi streaming in cui sempre più spesso mi trovo riproposti proprio il tipo di (per me) brutti programmi che speravo di aver eliminato (tipo i vari Talent's show). E Prime purtroppo è anche il principale raccoglitore di pattume in questo senso...
 
Praticamente l’annuale di Amazon passa da 50 a 74€ al mese, ma sono troppo codardi a mettere il prezzo unito perché è un aumento del tutto spropositato e si darebbero la zappa sui piedi. Zappa che lungo andare si daranno in ogni caso
Vedo che non sono l'unico a pensarla così, menomale!

Allora, vado sul sito It, da "Il mio Prime", "Gestisci iscrizione", "Aggiorna, cancella ecc". Sono pronto a dare la disdetta, non accetto prese in giro. Come ha scritto giustamente qualcuno più su, sottoscrivo un contratto a determinate condizioni e quelle devono rimanere.
Prima di schiacciare il pulsante, come mi assicuro di ricevere il rimborso? La disdetta avrà effetti immediati?
 
Vedo che non sono l'unico a pensarla così, menomale!

Allora, vado sul sito It, da "Il mio Prime", "Gestisci iscrizione", "Aggiorna, cancella ecc". Sono pronto a dare la disdetta, non accetto prese in giro. Come ha scritto giustamente qualcuno più su, sottoscrivo un contratto a determinate condizioni e quelle devono rimanere.
Prima di schiacciare il pulsante, come mi assicuro di ricevere il rimborso? La disdetta avrà effetti immediati?
Nel caso della disdetta del mensile, c'è l'alternativa fra "disdici subito" e "disdici a fine mensilità"...immagino la stessa cosa anche per l'abbonamento annuale....puoi comunque fare varie prove perché ci sono sicuramente step intermedi tipo "sei sicuro di voler disdire...?Perderai...?"
 
Nel caso della disdetta del mensile, c'è l'alternativa fra "disdici subito" e "disdici a fine mensilità"...immagino la stessa cosa anche per l'abbonamento annuale....puoi comunque fare varie prove perché ci sono sicuramente step intermedi tipo "sei sicuro di voler disdire...?Perderai...?"
Ok. Fatto. Per inciso, ho dovuto usare l'app, perché da browser desktop era un continuo prendermi in giro... nel senso che mettevo la spunta su "termina iscrizione", ma in realtà non terminava..alla fine ci sono riuscito, con la promessa di rimborso totale o parziale (se ho capito bene, dovrei riprendere circa 48 euro, cioè quasi tutto) che riceverò tra circa 7 giorni.
Non sono felice della scelta che ho fatto, ne faccio una questione di principio, perché mandare la comunicazione a rinnovo avvenuto, per come sono fatto io, equivale a mettere la testa sotto la sabbia; mentre, come ho detto, dal momento che ho sempre ritenuto, nella fattispecie il servizio Prime Video, fra i migliori (e se guardiamo, ancora fra i meno cari), con un pizzico di correttezza in più da parte di Amazon molto probabilmente avrei accettato l'aumento annuale a 74 euro. Così, col sotterfugio, NO.
Suggerisco a tutti di fare come ho fatto io, a meno che, naturalmente, non vi stiano bene le nuove condizioni "imposte" (e sottolineo "imposte"). Io non ho accettato perché non ritengo corretto, quando si sottoscrive un accordo, cambiare le carte in tavola ai danni della parte pagante.
 
Ok. Fatto. Per inciso, ho dovuto usare l'app, perché da browser desktop era un continuo prendermi in giro... nel senso che mettevo la spunta su "termina iscrizione", ma in realtà non terminava..alla fine ci sono riuscito, con la promessa di rimborso totale o parziale (se ho capito bene, dovrei riprendere circa 48 euro, cioè quasi tutto) che riceverò tra circa 7 giorni.
Non sono felice della scelta che ho fatto, ne faccio una questione di principio, perché mandare la comunicazione a rinnovo avvenuto, per come sono fatto io, equivale a mettere la testa sotto la sabbia; mentre, come ho detto, dal momento che ho sempre ritenuto, nella fattispecie il servizio Prime Video, fra i migliori (e se guardiamo, ancora fra i meno cari), con un pizzico di correttezza in più da parte di Amazon molto probabilmente avrei accettato l'aumento annuale a 74 euro. Così, col sotterfugio, NO.
Suggerisco a tutti di fare come ho fatto io, a meno che, naturalmente, non vi stiano bene le nuove condizioni "imposte" (e sottolineo "imposte"). Io non ho accettato perché non ritengo corretto, quando si sottoscrive un accordo, cambiare le carte in tavola ai danni della parte pagante.
....giusto per....io in occasione di Napoli Barcellona ho sottoscritto l'offerta di 1 settimana a 0,49 centesimi...la cosa divertente è che il giorno dopo la gara avrei potuto già disdire e mi avrebbero rimborsato 0 ,38 centesimi...non l'ho fatto per pudore
 
....giusto per....io in occasione di Napoli Barcellona ho sottoscritto l'offerta di 1 settimana a 0,49 centesimi...la cosa divertente è che il giorno dopo la gara avrei potuto già disdire e mi avrebbero rimborsato 0 ,38 centesimi...non l'ho fatto per pudore
:lol::lol::lol: Di pudore davvero sono loro (e tutte le altre) a non averne un briciolo...io capisco le ragioni delle inflazioni e tutto, ma sono convinto che a lungo andare queste compagnie di streaming si scaveranno la fossa. Certo ci saranno sempre utenti che abboccheranno, ma quanti se ne stanno già andando? Tutto questo improvviso spingere sulla pubblicità non mi convince per niente.
 
Di pudore davvero sono loro (e tutte le altre) a non averne un briciolo...io capisco le ragioni delle inflazioni e tutto, ma sono convinto che a lungo andare queste compagnie di streaming si scaveranno la fossa. Certo ci saranno sempre utenti che abboccheranno, ma quanti se ne stanno già andando? Tutto questo improvviso spingere sulla pubblicità non mi convince per niente.
Io ho smesso di fare l'annuale già da 1 anno...ogni tanto sottoscrivo 1 mese precipuamente per le partite...se "vedo" però il settimanale faccio quello..
 
Essere una OTT ( che sta per Over the Top) vuol dire tagliare fuori il provider che sta in mezzo tra la produzione del contenuto e la sua distribuzione

SKY di mestiere FA il provider e NOW non è altro che un sistema di distribuzione alternativo per fare la stessa cosa...

Non basta trasmettere in streaming per definirsi una OTT, perché non è solo un concetto tecnico ma soprattutto COMMERCIALE
Now distribuisce i suoi contenuti indipendentemente da Sky WiFi e sul fronte commerciale segue esattamente lo stesso modello seguito da altri servizi OTT, ovvero catalogo sempre più ricco di produzioni e canali propri (l'offerta di contenuti terzi negli anni si è ridotta notevolmente) e abbonamenti senza vincoli (ad eccezione di alcune promo con vincolo di permanenza) con possibilità di disdetta semplificata che il cliente può fare in autonomia con un semplice clic.

Di conseguenza, Now è a tutti gli effetti un servizio OTT con la sola differenza, rispetto a Prime Video e compagni, che la sua offerta editoriale è condivisa con la pay TV tradizionale chiamata Sky.
 
Di conseguenza, Now è a tutti gli effetti un servizio OTT con la sola differenza, rispetto a Prime Video e compagni, che la sua offerta editoriale è condivisa con la pay TV tradizionale chiamata Sky.

Non è condivisa, è DIPENDENTE da quella di SKY....

L'azienda è SKY, NOW è solo un nome commerciale di un'offerta commerciale....

Potrebbe anche chiamarsi "NEVER" sarebbe la stessa cosa...

Quindi la differenza, che giustamente segnali, è abissale....
 
Ultima modifica:
Preferisco pagare per non avere annunci, perché poi da un annuncio si passa a due, poi a tre... e così via. Non sono contrario alla pubblicità in sé, può anche essere utile, ma non voglio essere martellato continuamente. È il modo in cui viene inserita che diventa spesso molto discutibile e ostacola la fruizione dei contenuti. Questo vale per TV, web, e qualsiasi altro servizio. Piuttosto ci rinuncio.
 
Preferisco pagare per non avere annunci, perché poi da un annuncio si passa a due, poi a tre... e così via. Non sono contrario alla pubblicità in sé, può anche essere utile, ma non voglio essere martellato continuamente. È il modo in cui viene inserita che diventa spesso molto discutibile e ostacola la fruizione dei contenuti. Questo vale per TV, web, e qualsiasi altro servizio. Piuttosto ci rinuncio.
Quoto.
 
Indietro
Alto Basso